Bergami (Cia): “Ribadiamo il nostro no al Passante Nord” - Agrimpresaonline Webzine

Bergami (Cia): “Ribadiamo il nostro no al Passante Nord”

NOVEMBRE 2015

Lo ha detto in una assemblea a Castenaso dove sono stati presentati due tracciati alternativi

Si è tenuto il 21 ottobre scorso presso il Cinema teatro Italia di Castenaso un incontro dedicato alla battaglia al Passante Nord, che ha visto notevole partecipazione da parte dei cittadini della pianura bolognese;

l’assemblea è stata fortemente voluta dal sindaco di Castenaso Stefano Sermenghi per fare il punto rispetto al nuovo tracciato, riprogettato dalla Società Autostrade, che prevede ora sul territorio di Castenaso una striscia di asfalto di 8 km sui quasi 40 totali.

Tra gli altri interventi, un deciso no è venuto dal mondo agricolo, rappresentato dal presidente della Cia di Bologna Marco Bergami, che ha sottolineato che: “l’opera così come viene concepita, oltre a stravolgere la pianura bolognese, una pianura strutturata con imprese agricole che producono prodotti di qualità a marchio Dop e che gestiscono il bene più prezioso, la terra, non porta nessun beneficio al traffico della tangenziale di Bologna”.

Ma l’opposizione di agricoltori e cittadini non è sterile, anzi, è disposta al dialogo. L’assemblea ha infatti portato all’attenzione due interessanti proposte alternative: la prima, presentata dal Comitato per l’alternativa al Passante Nord, che propone l’allargamento nell’area di sedime dell’attuale tangenziale), la seconda dell’ing. Bruno Barattini, che prevedrebbe la realizzazione di un nuovo tracciato al di sopra dell’attuale tangenziale. Entrambi i progetti sarebbero immediatamente realizzabili, senza il blocco del traffico sulla tangenziale di Bologna e con costi nettamente inferiori alla realizzazione del Passante Nord, ai quali aggiungere l’enorme ricaduta positiva del mancato consumo di suolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat