Articoli HOME in EVIDENZA (Colorati) Archivi - Agrimpresaonline Webzine

Agroalimentare e comparto sementiero uniti per qualificare l’intera filiera

terreno agricolo

Cia-Agricoltori italiani, Confagricoltura, Copagri, Alleanza delle Cooperative Agroalimentari e Assosementi aderiscono formalmente al Consorzio per la valorizzazione delle sementi Convase, che riunisce 23 aziende rappresentanti il 40% della produzione nazionale di sementi certificate di cereali a paglia, rafforzando così la sinergia tra il mondo sementiero e quello agroalimentare.

Continua a leggere

Attacco della Slovenia all’Aceto Balsamico

aceto balsamico

L’Aceto Balsamico di Modena è di nuovo sotto attacco e con esso il sistema delle Dop e delle Igp italiane.
Il Governo sloveno ha notificato alla Commissione Europea una norma tecnica nazionale in materia di produzione e commercializzazione degli Aceti che, oltre a porsi in netto contrasto con gli standard comunitari e con il principio di armonizzazione del diritto europeo, cerca di trasformare la denominazione “aceto balsamico” in uno standard di prodotto.

Continua a leggere

I giovani lanciano il contest: “La macchina agricola che vorrei!”

ROMA – Dopo il lancio ufficiale in occasione di Eima Digital Preview, è ora finalmente in pista il primo contest nazionale “La macchina agricola che vorrei!”, concorso di idee a cura di Agia, l’Associazione dei giovani imprenditori agricoli di Cia-Agricoltori Italiani, insieme con FederUnacoma-Eima e la Rete degli Istituti Agraria Senza Frontiere (Itafs). 

L’iniziativa, spiega Agia-Cia, vedrà, infatti, centinaia di studenti in co-progettazione per ideare, sviluppare e realizzare un prototipo di veicolo agricolo pensato per rispondere alle esigenze delle aree interne d’Italia alle quali, da tempo, i giovani di Cia al fianco della stessa organizzazione, stanno dedicando piena attenzione nell’ambito del progetto “Il Paese che Vogliamo”.

Si tratta, riporta nel dettaglio il regolamento, di un concorso a premi per l’annualità 2020-2021, rivolto alle classi delle scuole superiori a indirizzo agrario della Rete Itasf, composte da studenti di età superiore ai 18 anni, o minori se regolarmente autorizzati dai genitori. Alle classi candidate si chiede di presentare un “prodotto creativo” originale, capace di suscitare un’emozione, per immagini o video, e in grado di dare forma e rappresentazione a una macchina agricola o un’attrezzatura meccanica mai esistita e, invece, potenzialmente utile alle aree rurali del Paese.

Il concorso a cura di Agia coinvolgerà gli studenti nella ideazione, progettazione e sviluppo di un prototipo di veicolo agricolo

Il contest di Agia-Cia vuole, dunque, dare voce e spazio al contributo delle giovani generazioni e offrirgli un campo di confronto e crescita attraverso una sfida concreta che stimoli idee e abilità, quel valore aggiunto importante e strategico alla valorizzazione di tante zone rurali che da Nord a Sud d’Italia, ancora soffrono in modo inaccettabile la marginalità e l’isolamento.

Una giuria di esperti, designati da Agia, Cia-Agricoltori Italiani, FederUnacoma e Itasf, sceglierà, in maniera insindacabile, i 3 migliori elaborati meritevoli dei premi messi in palio da FederUnacoma e destinati alle classi vincitrici (al primo classificato 1.500 euro; al secondo 1.000 e al terzo 500 euro). La premiazione si terrà nel corso della Fiera Internazionale Eima, a Bologna dal 19 al 23 ottobre 2021.

Quanto alle modalità di partecipazione, ogni classe interessata, dovrà inviare un solo elaborato entro il 21 maggio 2021, su carta o supporto magnetico a Agia-Associazione giovani imprenditori agricoli (Via Mariano Fortuny, 20 – 00196, Roma) o via e-mail a contest2021@agia.it, rispettando le indicazioni riportate sul regolamento (vai su https://www.cia.it/documenti/contest-agia-cia-la-macchina-agricola-che-vorrei/).

Nelle colture da seme la Romagna è in testa

colture da seme

Emer Sani

FAENZA – Le colture da seme continuano ad essere quelle su cui le aziende continua a puntare di più per fare reddito. Hanno bisogno di attrezzi specializzati ma non necessitano di un investimento iniziale importante come ad esempio un frutteto. Questa è la motivazione che degli agricoltori affermano essere dietro alle loro scelte. 

Continua a leggere

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat