Articoli HOME in EVIDENZA (Colorati) Archivi - Agrimpresaonline Webzine

Passione e tenacia per continuare la tradizione agricola di famiglia

JENNIFER-FELLONI

Erika Angelini

TRESIGNANA (Ferrara) – Il fondo Burione a Tresignana (Fe), 36 ettari in larga parte investiti a frutteto, è l’importante “patrimonio” lasciato dal papà a Jennifer Felloni, imprenditrice agricola di 33 anni. Ora lo conduce affidandosi all’esperienza del nonno, con una volontà e una passione inestinguibili e l’obiettivo di portare nel futuro il lavoro e i sacrifici di chi l’hanno preceduta.

Continua a leggere

Legge di bilancio 2021: tutte le novità in campo fiscale, dal Superbonus del 110% fino alle esenzioni di imposta di registro per l’acquisto di terreni agricoli

terreno agricolo

Mirco Conti

Il 30 dicembre 2020 è stata approvata la Legge di Bilancio 2021 (Legge n.178/2020). Una maxi-manovra da 40 miliardi, con l’obiettivo di evitare il tracollo di un’economia messa a dura prova dall’emergenza Covid-19. In sintesi, le principali misure in materia fiscale.

Redditi dei terreni di coltivatori diretti e Iap

Estesa al 2021 l’esenzione totale dall’Irpef dei redditi dominicali e agrari dei terreni dichiarati dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali, iscritti nella previdenza agricola.

Prorogate le detrazioni per interventi edilizi

Prorogati al 2021, con qualche novità: l’”ecobonus” per la riqualificazione energetica degli edifici; il “bonus ristrutturazioni” del 50% per i lavori di recupero edilizio (con inclusione, tra gli interventi agevolabili, della sostituzione del gruppo elettrogeno di emergenza esistente con generatori di emergenza a gas di ultima produzione), il “bonus mobili” per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici destinati all’arredo di immobili ristrutturati (con innalzamento a 16mila euro del tetto di spesa su cui calcolare la detrazione); il “bonus facciate” al 90% per il recupero o restauro della facciata esterna degli edifici.

Superbonus del 110%

Apportate numerose modifiche alla disciplina speciale per gli interventi di efficienza energetica e antisismici, in primis la proroga al 30 giugno 2022.
Tra le altre novità, segnaliamo che la detrazione per le spese sostenute nel 2022 andrà ripartita in quattro (non più cinque) quote annuali di pari importo; rientrano nell’ambito dell’agevolazione anche i lavori per l’eliminazione delle barriere architettoniche, gli edifici composti da 2-4 unità immobiliari con unico proprietario e quelli inizialmente sprovvisti di Ape, purché al termine dei lavori raggiungano una classe energetica in fascia A; l’installazione di impianti fotovoltaici è premiata, anche se avviene su strutture pertinenziali agli edifici; relativamente ai lavori condominiali, se al 30 giugno 2022 risulterà realizzato almeno il 60% dell’intervento complessivo, il Superbonus spetterà anche per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2022.

Bonus verde

Confermata per il 2021 la detrazione del 36% per interventi di sistemazione a verde di aree scoperte di immobili privati a uso abitativo.

Bonus idrico

Per favorire il risparmio di risorse idriche, stanziati 20 milioni di euro per il 2021, con cui attribuire un bonus di 1.000 euro alle persone fisiche che sostituiscono i sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto nonché la rubinetteria, i soffioni e le colonne doccia con nuovi apparecchi a flusso d’acqua limitato.
Un decreto ministeriale, entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge di bilancio, definirà le modalità attuative della norma.

Contributo a fondo perduto per riduzione del canone di affitto

Istituito per il 2021, a favore dei proprietari che ribassano il canone all’inquilino, un contributo a fondo perduto, pari fino al 50% della riduzione accordata, entro il tetto annuo di 1.200 euro. Il beneficio spetta a condizione che l’immobile sia ubicato in un comune ad alta tensione abitativa e costituisca l’abitazione principale del locatario e che il locatore comunichi la rinegoziazione del canone all’Agenzia delle entrate.
Questa, entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge di bilancio, dovrà emanare il provvedimento attuativo e, se le domande pervenute dovessero superare le risorse stanziate (50 milioni di euro), rideterminare in proporzione la percentuale spettante al singolo locatore.

Rivalutazione terreni e partecipazioni

Concessa ancora una chance per rideterminare il valore d’acquisto di terreni e partecipazioni non quotate, quelli posseduti al 1° gennaio 2021, pagando un’imposta sostitutiva dell’11%. Il versamento andrà effettuato entro il 30 giugno 2021 in una unica soluzione o fino a un massimo di tre rate annuali di pari importo. Redazione e giuramento della necessaria perizia di stima, dovranno avvenire entro quella stessa data.

Imu

Esentati dalla prima rata dell’Imu 2021 gli immobili in cui si svolgono attività connesse ai settori turismo, ricettività alberghiera e spettacoli, compresi gli agriturismi ed i bed & breakfast. È altresì prorogata fino alla definitiva ricostruzione o agibilità dei fabbricati coinvolti e comunque non oltre il 31 dicembre 2021, l’esenzione dall’Imu per i comuni interessati dagli eventi sismici del maggio 2012, per quelli dell’Emilia Romagna oggetto di proroga dello stato d’emergenza.

Esenzione dall’imposta di registro per acquisto di piccoli terreni agricoli

Escluso, per il 2021, l’assoggettamento all’imposta di registro nella misura fissa di 200 euro, per gli atti di acquisto di terreni agricoli (e relative pertinenze), di valore economico non superiore a 5mila euro, da parte di coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali iscritti nella relativa gestione previdenziale e assistenziale

Percentuali di compensazione Iva su animali vivi

Anche nel 2021 le percentuali di compensazione applicabili agli animali vivi delle specie bovina e suina, potranno essere innalzate in misura non superiore, rispettivamente, al 7,7 e all’8%. Con ogni probabilità saranno confermate le percentuali in vigore nel 2020, cioè il 7,65% per le cessioni di bovini ed il 7,95% per la vendita di suini.

Iva sui piatti pronti

L’aliquota Iva ridotta del 10%, già prevista per le prestazioni di servizi di somministrazione di alimenti e bevande, si applica anche per le cessioni di piatti pronti e pasti cotti, arrostiti, fritti o altrimenti preparati per il loro consumo immediato, a seguito di consegna a domicilio o asporto.

Rifinanziato il bonus “Donne in campo”

donne in agricoltura

Con la recente manovra confermata la misura che premia e incentiva le imprenditrici

“La misura ‘Donne in campo’ ha avuto successo. Siamo soddisfatte dell’ottimo riscontro che ha avuto presso le imprenditrici agricole e della sua riconferma nella legge di Bilancio 2021.

È una grande opportunità per sostenere e incentivare la presenza delle donne in agricoltura, che in Italia resta uno dei comparti con la più alta percentuale di occupazione femminile”

Lo sottolinea Donne in Campo, l’associazione rosa di Cia-Agricoltori Italiani.

È infatti riconfermato in manovra lo stanziamento di 15 milioni di euro, nel 2021, per la concessione di mutui a tasso zero, fino a 300 mila euro e della durata massima di quindici anni, per iniziative volte allo sviluppo e al consolidamento di aziende agricole condotte da imprenditrici attraverso investimenti nel settore agricolo, nella trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli.

Covid: Anp-Cia lancia appello alla vaccinazione ai suoi associati

vaccino

L’invito dell’associazione dei pensionati: mettersi a disposizione delle autorità sanitarie, ascoltandone tutte le indicazioni

La campagna vaccinale contro il Covid-19 appena iniziata è uno straordinario risultato, frutto di un grande impegno della ricerca e della scienza, che potrà consentire di sconfiggere l’epidemia per un ritorno alla normalità in campo economico e nella vita sociale.

Continua a leggere

Milioni di piante di lamponi commercializzate in tutto il mondo

Lucia Betti

CESENA – Matteo Molari (32 anni) da dieci anni viveva a Milano e lavorava nel mondo del marketing e della comunicazione. Luca Molari (27 anni), laureato in Giurisprudenza, lavorava in ambito sportivo. Ad aprile 2020, in seguito alla scomparsa del padre Gilberto, decidono di lasciare tutto e dedicarsi all’azienda di famiglia, la “Vivai Molari” di Cesena, oggi “Molari Berries & Breeding”.

Continua a leggere

Biodiversità animale: via al bando per sostenere gli imprenditori agricoli che scelgono di allevare razze a rischio erosione genetica

Preservare le razze a rischio erosione genetica: è ciò che intende fare la Regione Emilia Romagna con l’obiettivo di ripristinare e valorizzare gli ecosistemi collegati all’agricoltura e alla silvicoltura a tutela della biodiversità animale.

La mora e l’asino romagnolo, il cavallo da tiro pesante, il Bardigiano e il cavallo del Ventasso, le pecore Cornigliese e Cornella bianca, i bovini Modenese, Romagnola, Pontremolese e Reggiana, fino ai tacchini di Parma e Piacenza.

Sono alcune delle razze oggetto di un bando, finanziato con 2 milioni di euro del Programma di sviluppo rurale 2014-2020, a sostegno degli imprenditori agricoli che scelgono di allevare questi esemplari autoctoni.

A partire dalla data che sarà comunicata da Agrea, l’Agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura, sul proprio sito internet https://agrea.regione.emilia-romagna.it/ (indicativamente dopo la prima metà di gennaio) e fino al 26 febbraio 2021, gli imprenditori potranno inviare le domande di contributo ai Servizi territoriali agricoltura, caccia e pesca competenti.

Cosa prevede il bando

Possono usufruire del sostegno regionale gli imprenditori iscritti all’Anagrafe delle aziende agricole in forma singola o associata, cooperative incluse e altri gestori del territorio, comprese le proprietà collettive.

Sono ammesse le domande degli imprenditori che detengono animali appartenenti alle razze locali minacciate di abbandono iscritte ai Registri anagrafici nazionali e regionali o a libri genealogici, a condizione che gli animali siano allevati nel territorio regionale e sia indicato il numero, a livello nazionale, delle femmine riproduttrici all’interno di libri genealogici o registri anagrafici nazionali e regionali delle razze a limitata diffusione per le specie per le quali sono previsti.

Inoltre, il numero e la condizione a rischio delle specie elencate devono essere certificati da un competente organismo scientifico debitamente riconosciuto e un organismo specializzato debitamente riconosciuto deve registrare e mantenere aggiornato il libro genealogico o il registro anagrafico della razza.

L’aiuto previsto per le razze è di 200 euro l’anno per cinque anni per ogni unità di bovino adulto (Uba). All’atto della presentazione della domanda, l’allevatore dovrà indicare il numero di animali, che rappresenterà il livello minimo al di sotto del quale la razza non dovrà scendere durante i cinque anni di impegno a partire dal 1^ gennaio 2021.

Due i criteri di priorità per la selezione delle domande. Il primo riguarda la collocazione degli animali con un punteggio di assegnazione più alto per gli allevamenti nelle zone montane, in quelle di origine e nelle aree della rete Natura 2000; mentre il secondo, di natura tecnica, per le razze iscritte nel Repertorio volontario regionale delle risorse genetiche agrarie, nei progetti di valorizzazione e recupero di razze autoctone o per allevamenti di bassa consistenza.

Le specie a rischio erosione genetica

Le razze autoctone comprese nel bando sono: 6 di bovini (Garfagnina, Modenese, Pontremolese, Reggiana, Romagnola e Varzese Tortonese-Ottonese), 3 di ovini (Cornella Bianca, Cornigliese e Appenninica), 5 di equini (Cavallo italiano tiro pesante rapido, Bardigliano, del Ventasso, Appenninico e del Delta), 5 di volatili (Pollo Romagnolo e Modenese, Tacchino romagnolo e di Parma e Piacenza e Oca Romagnola), oltre ai suini Mora Romagnola e Suino nero di Parma e all’Asino Romagnolo.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat