Contributo a fondo perduto per imprese agricole danneggiate dal Covid-19

fieno

Mirco Conti

Sul sito Cia all’indirizzo ciaiutaleimprese.cia.it è disponibile un questionario che consente di verificare la possibilità di accedere al contributo e ricontattare le aziende che hanno diritto a presentare la domanda.
ll Decreto Legge “Rilancio” riconosce un contributo a fondo perduto indirizzato ai titolari di reddito d’impresa, di lavoro autonomo e di reddito agrario con partita Iva attiva al 31 marzo 2020.

Continua a leggere

L’anno di svolta dello Scalogno di Romagna Igp: produzione al top

scalogno

Alessandra Giovannini

In raccolta 300 quintali, un vero record

RIOLO TERME (Ravenna) – Buona la qualità e buona la quantità per lo Scalogno di Romagna Igp 2020, anche se in alcuni appezzamenti il prodotto ha risentito del gelo di marzo e a bruciare sono state alcune piantine, le più deboli, mentre in collina i bulbi hanno sofferto la siccità.

Continua a leggere

Dal produttore al consumatore (farm to fork): la strategia della Commissione Ue

rotoballe
Il ‘patto verde’ (green deal) è un ambizioso progetto per concretizzare la trasformazione sostenibile degli Stati membri: una sintesi della proposta Von Der Leyen

BOLOGNA – La strategia “dal produttore al consumatore”, o ‘farm to fork’, è al centro del green deal europeo (letteralmente ‘nuovo patto verde’) che descrive le modalità per rendere l’Europa il primo continente a impatto climatico zero entro il 2050. Questo modello indica un nuovo progetto per la crescita sostenibile e inclusiva per stimolare l’economia, migliorare la salute e la qualità della vita delle persone nonché una maggior attenzione all’ambiente.

Continua a leggere

Crolla il prezzo dei suini: decine di imprese a rischio chiusura

suini
Cervi, vice presidente Cia Emilia Romagna: “sono anni che diciamo che il prosciutto va programmato fin dall’allevamento e non solo nei prosciuttifici e va valorizzata tutta la carne del suino nato e allevato in Italia secondo il Disciplinare”

“Le eccellenze del nostro territorio sono minacciate da una pesante crisi che si estende da mesi e che ora è aggravata dall’emergenza Coronavirus. In ginocchio numerose aziende agricole che lavorano per le Dop, in testa quelle che allevano i suini per il Prosciutto di Parma.

Continua a leggere

Cimice, al via i lanci del suo parassita

vespasamurai

Luca Casoli, direttore Consorzio fitosanitario di Modena e Reggio Emilia

L’incidenza della Cimice Asiatica risulta particolarmente rilevante in Emilia Romagna costituendo da anni uno dei principali obbiettivi di lavoro in ambito entomologico per le strutture tecniche del territorio, che si sono profuse in un grande sforzo operativo nel valutare, ed attuare, le possibili strategie di contenimento e convivenza, non lasciando intentata alcuna tecnica ad integrazione della classica difesa diretta mediante insetticidi.

Continua a leggere

Fattorie didattiche e agriturismi luoghi ideali per una vacanza all’aperto

Claudio Ferri

È ripartita l’attività di ricezione di un settore che in Emilia Romagna conta 1.200 imprese con circa 10.000 posti letto

“Uno sviluppo davvero importante per l’agriturismo regionale perché si è riusciti a fare capire, e comprendere a tutti, l’importanza dell’offerta enogastronomica e anche l’ospitalità della nostra regione, una capacità che può davvero dare un contributo rilevante. Un’attività che si è fermata per il Coronavirus, ma che dal 18 di maggio è ricominciata con l’attività di ricezione turistica, rispettando e mantenendo tutti canoni e le normative in termini di sicurezza”.

Continua a leggere

L’offerta di cereali non manca ma proliferano le speculazioni sugli scaffali

cereali

Luca Soliani

REGGIO EMILIA – ‘Il prezzo del grano supera quello del petrolio’. L’emergenza da Covid-19 ha scatenato una selva di fake news ma questa, rimbalzata su tutti i tg e quotidiani nazionali, è sicuramente quella che ha più fatto sorridere amaramente gli imprenditori cerealicoli. Il settore è in sofferenza da anni per la selvaggia concorrenza straniera e ora c’è chi sostiene che i produttori stiano facendo affari d’oro, o meglio di petrolio, grazie alla pandemia. 

Continua a leggere

Con l’emergenza sanitaria aumentano i servizi a domicilio

Alessandra Giovannini

I prodotti dal campo alla tavola garantiti dagli agricoltori

Mangiare sano rispettando la filiera corta, pur restando a casa. Nonostante tutto. Azzerare le distanze tra il campo e la tavola per consentire a chiunque, anche in questo momento di grande emergenza per il Paese, di acquistare e consumare i prodotti genuini della terra.

Continua a leggere

Cereali e Covid, il prodotto è disponibile ma il mercato è ‘infiammato’

Claudio Ferri

Più che la disponibilità di materie prime, ad interferire sui mercati dei cereali in clima di Covid-19 è il sistema di movimentazione delle merci che incide sulle dinamiche di importazione ed export delle derrate

È una considerazione di Marco Pirani, presidente di Progeo, cooperativa agricola che associa agricoltori e società di varia natura operanti nella produzione agricola e zootecnica.

Continua a leggere

Export, i vini sfusi comuni incrementano del 22% e le famiglie riscoprono l’imbottigliamento domestico

vino sfuso

Alessandra Giovannini

DALLA REDAZIONE – Nei primi 9 mesi del 2019, come riportato da WineNews su dati Istat, l’Italia ha esportato vino per 4,6 miliardi di euro, con una crescita che ha sfiorato il +4% sullo stesso periodo del 2018, per un volume di 15,7 milioni di ettolitri, a +12%. Ad avere avuto l’incremento più importante sono stati i vini comuni che con 3,6 milioni di ettolitri, per lo più sfusi, hanno avuto una crescita del 22% in volume accompagnata, però, da una lieve flessione degli introiti, conseguenza della decisa riduzione dei listini alla produzione che nella campagna 2018/2019 ha toccato il 27%.

Continua a leggere

  • 1
  • 2
  • 5

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat