Agricat per richiedere indennizzi dei danni causati dagli eventi catastrofali

grandine

Fulvio Orsini, Ufficio tecnico regionale Cia

DALLA REDAZIONE – Novità della programmazione Pac 2023-2027 è stata la costituzione e la conseguente introduzione del fondo mutualistico Agricat per il rimborso dei danni alle produzioni, dovuti gli eventi catastrofali (alluvione, gelo/brina e siccità). Lo strumento che è stato istituito con la Legge n° 234 del 30 dicembre 2021, ha visto il 2022 come anno di prova e sperimentazione su 13 province e 12 prodotti test, per la nostra regione le provincie interessate sono state Ferrara con le pere e Ravenna con le albicocche, per poi diventare definitivamente operativo con l’anno 2023.

Continua a leggere

Creatività e intuizione motori della vitivinicoltura emiliano romagnola

calici di vino

Claudio Ferri, direttore Agrimpresa

Creatività, ingegno, intuizione. Dal profilo dei viticoltori emiliano romagnoli tracciato in questo speciale dedicato al mondo del vino esce il ritratto di una agricoltura che sa rinnovarsi, che percepisce il cambiamento e corre incontro ai consumatori, più attenti alla sostenibilità e curiosi di esplorare i sapori del territorio.

Continua a leggere

Carne di sintesi (o coltivata): opinioni e pareri sul via libera al Disegno di legge approvato dalla Camera dei Deputati

carne sintetica

Claudio Ferri

La Camera dei Deputati ha dato il via libera al Disegno di legge che vieta la produzione, la commercializzazione e l’importazione in Italia di carne coltivata e altro cibo sintetico, un provvedimento fortemente voluto dal Dicastero agricolo apprezzato da tanti, ma visto anche come un freno alla scienza, oltre che come alternativa alla fonti proteiche di origine animale.

La carne ‘sintetica’ attualmente non è consentita in Europa e il Parlamento europeo ha respinto con i voti trasversali dei parlamentari Ue qualsiasi emendamento che aprisse a queste procedure. A fronte di un divieto nazionale, l’Ue potrebbe invece autorizzare produzione e consumo di questa carne contestando la misura italiana, anche in relazione alle regole del mercato individuale.

Per la Cia “la carne sintetica non corrisponde alla nostra idea di cibo che, invece, è radicata nella valorizzazione delle produzioni agricole e zootecniche Made in Italy, simbolo di alta qualità e identificative dei territori e delle tradizioni nazionali”. Per la Confederazione c’è, quindi, ancora un “no” convinto sul tema, in primis rispetto alla carne in vitro, che mette in pericolo le eccellenze agrozootecniche italiane – fondamentali per la salvaguardia di biodiversità, razze autoctone e interi ecosistemi naturali – per fare spazio a prodotti artificiali che possono avere un impatto pesante sull’ambiente, senza garantire particolari benefici a salute e benessere dei cittadini. Un report di Nomisma rileva che il mercato mondiale di carne sintetica ha già registrato investimenti da capogiro pari a 1,3 miliardi, con le aziende di riferimento a livello mondiale, tra laboratori e start-up, passate da 13 a 117 dal 2016 al 2022 e la produzione globale di carne in vitro che si prospetta al 2030 in aumento fino a 2,1 milioni di tonnellate. 

In questo numero di Agrimpresa riportiamo l’opinione e i commenti di agricoltori e allevatori. 

I dati dell’annata agraria romagnola evidenziano una flessione delle imprese agricole superiore a quella del 2022: maggiori difficoltà per le imprese condotte da giovani e donne

annata agraria

Lucia Betti

Bagnacavallo (Ravenna) – “Ricostruiamo il futuro dell’agricoltura romagnola”: questo il tema dell’edizione 2023 dell’Annata Agraria di Cia-Agricoltori Italiani Romagna, presentata il 24 novembre nel corso dell’annuale convegno svoltosi quest’anno a Bagnacavallo (Ra). La fotografia dell’andamento complessivo del comparto agricolo è stata illustrata dal direttore di Cia Romagna Alessia Buccheri e dal responsabile del servizio tecnico fondiario e credito di Cia Romagna Marco Paolini.

Continua a leggere

Il profondo blu del granchio

granchio blu

Claudio Ferri

GORO (Ferrara) – L’invasività del granchio blu non si contrasta con gli show cooking e con l’educazione alimentare, ma serve un concreto programma di contenimento della specie che passa da una mappatura della sua presenza, sempre più capillare lungo le coste e in risalita lungo fiumi e canali”.

Continua a leggere

Pomodoro, campagna positiva e per ora produzione di alta qualità

pomodoro-industria

Cristian Calestani

PARMA – “Sino ad ora la campagna del pomodoro da industria nel Parmense è andata piuttosto bene, sia in termini di quantità sia di qualità”, lo afferma un produttore specializzato che fortunatamente è rimasto indenne, sino ad ora, dalle grandinate che hanno coinvolto l’areale nord a fine luglio. 

Continua a leggere

Ritardo nelle semine del riso, si spera in un autunno “caldo”

riso spighe

Erika Angelini

FERRARA – Sono circa 210mila gli ettari investiti a riso a livello nazionale nel 2023, in leggera flessione rispetto ai poco più 218mila del 2022 e i 227mila del 2021. Nel ferrarese, invece, il dato è in controtendenza e registra un leggero aumento, passando dai 4.061 dell’anno scorso ai 4.500 di quest’anno, ma parliamo comunque di superfici che non sono tornate alla media dei cinque anni precedenti, vicina ai 6mila ettari. (Fonti Istat ed Ente nazionale risi).

Continua a leggere

Biologico, l’Europa punta ad arrivare al 25% delle superfici nel 2030

dossier bio

Claudio Ferri, direttore Agrimpresa

Nel 2021 l’agricoltura biologica ha coperto circa 15,9 milioni di ettari di terreno agricolo nell’Unione europea (nel 2020 erano 14,7 milioni), pari al 9,9% del totale della Superficie agricola utilizzata (Sau) . Questo segmento produttivo ha fatto un notevole balzo in avanti perchè nel 2012 i dati ufficiali provenienti da Bruxelles indicavano 9,5 milioni di ettari.

Continua a leggere

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat