L’agroalimentare a marchio bio corre veloce

Silvia Zucconi, responsabile market intelligence di Nomisma Spa

Nel 2018 la superficie coltivata in Italia ad agricoltura biologica e di quasi 2 milioni di ettari (+2,6% sull’anno precedente), con un numero di operatori che arriva ad oltre 79mila unità. L’incidenza dell’agricoltura biologica indica che, sul totale della superficie coltivata in Italia, il biologico arriva ad interessare il 15,5% della Sau.

Continua a leggere

Una mano agli agricoltori colpiti dalla cimice asiatica

cimice asiatica
Venti milioni di euro di finanziamenti agevolati per le aziende della Regione associate a Cia e Confagricoltura

BOLOGNA – Credito in tempi rapidi e a basso costo per permettere alle aziende agricole di risollevarsi dopo un’annata rovinata dalla cimice asiatica. Grazie all’impegno del credito cooperativo e delle associazioni di categoria, le aziende agricole della regione avranno cinque anni di tempo per recuperare i maggiori costi sostenuti o il mancato guadagno maturato la scorsa estate.

Continua a leggere

Annata agraria 2019: in calo le imprese agricole in Romagna

annata agraria pesentazione

Lucia Betti

In discesa soprattutto quelle femminili, mentre aumentano le imprese under 40
I principali comparti ortofrutticoli, evidenziano segni negativi, si salva l’actinidia

Milano Marittima (Ravenna) – Un’annata non facile per l’agricoltura romagnola, pur con qualche nota positiva. È stata presentata venerdì 22 novembre a Milano Marittima l’Annata agraria 2019 di Cia-Agricoltori italiani Romagna, nel corso di un convegno a cui sono intervenuti Danilo Misirocchi, presidente di Cia Romagna, Enrico Caterino, Prefetto di Ravenna, Fabrizio Rusticali, direttore di Cia Romagna, Pierluigi Randi vicepresidente Associazione Meteorologi Professionisti, Ivano Valmori, direttore di AgroNotizie e di ItaliaFruitNews, Cristiano Fini, presidente di Cia-Agricoltori Emilia Romagna.

Continua a leggere

Salumi Dop piacentini, produzione artigianale di qualità in crescita

Salumi piacentini DOP

Giuseppe Romagnoli

PIACENZA – Il Consorzio Salumi Piacentini Dop custodisce veri e propri gioielli della salumeria Italiana, in quanto è l’unico in Europa a fregiarsi di tre prodotti di denominazione di origine protetta: Coppa, Pancetta e Salame Piacentino. Salumi frutto di una cultura artigiana che affonda le sue radici nella storia del territorio che li esprime e che è stata conservata con religiosa osservanza nella sua produzione, anche se i soci del Consorzio (tredici salumifici), in questi anni, hanno compiuto notevoli sforzi di aggiornamento tecnologico delle proprie strutture di trasformazione, pur senza snaturare la loro artigianalità.

Continua a leggere

Sempre più rari gli allevamenti dell’anguilla di Comacchio

pesca dell anguilla

Erika Angelini

Una pratica che riguarda ormai pochissime realtà sul territorio: colpa della riduzione progressiva dell’estensioni delle Valli e della presenza di una vasta popolazione di cormorani

COMACCHIO (Ferrara) – Nel Dopoguerra le Valli di Comacchio avevano un’estensione di 30mila ettari e si producevano circa 15mila quintali di anguille. Poi le bonifiche, in particolare quella del Mezzano, hanno progressivamente ridotto gli ettari utili alla pesca e all’acquacoltura, che oggi sono appena 12.000. Si tratta, dunque, di una pratica tradizionale piuttosto che di un’attività economico-produttiva, come spiega Enrico Folegatti, uno dei pochi continuano a praticare anguillicoltura.

Continua a leggere

In Italia aumentano i consumi di carne dopo anni di flessione

quarti di maiali

Cristian Calestani

Nel 2018 in Emilia Romagna il valore della Plv dei suini lavorati è del 7,4% mentre quello delle bovine è il 4%

Nel 2018, secondo un’analisi dell’Osservatorio permanente sul consumo carni, si è registrata una storica inversione di tendenza con l’aumento di oltre il 5% della spesa delle famiglie italiane per la carne. Si è trattato del valore più alto degli ultimi sei anni, durante i quali si era registrato un brusco calo. L’aumento dei consumi ha riguardato tutte le diverse tipologie di carne: da quella di pollame (+4%) a quella di maiale (+4%) fino a quella bovina (+5%) che segna il maggior incremento.

Continua a leggere

Per le feste vince il menù della tradizione: Vigilia con pesce, carne a Natale

tortellini nel menù delle feste

Alessandra Giovannini

DALLA REDAZIONE – La tavola, come ci ricorda lo storico Massimo Montanari, è sempre stata per gli uomini il luogo ideale per celebrare le feste. Il banchetto comune e il consumo abbondante di cibo sono un rito che rinsalda i legami di gruppo e che serve ad allontanare la paura della fame. Se ciò vale per ogni banchetto e per ogni festa, a maggior ragione vale per il Natale, festa della nascita e inizio della vita.

Continua a leggere

La cimice asiatica presenta il conto anche alle olive romagnole

ulivi in romagna

Lucia Betti

Sono circa 4 mila gli ettari coltivati ad olivo in Emilia Romagna. Le superfici sono concentrate nell’area romagnola delle province di Rimini, Forlì-Cesena e Ravenna che esprimono circa 3.698 ettari coltivati dei quali 3.219 in produzione. Gli ettari restanti si trovano nel comprensorio imolese e nei colli bolognesi. Il territorio romagnolo include le due Dop regionali: “Colline di Romagna” e “Brisighella”.

Continua a leggere

Poche melograne: meno 50% in Romagna

melograno

Lucia Betti

In Romagna nell’inverno un notevole abbassamento delle temperature ha gelato fiori e danneggiato le piante di melograno. Il raccolto 2019 sembra essersi mediamente ridotto, anche di oltre il 50%, in maniera diversa da zona a zona.

Continua a leggere

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat