Un allevamento bio in Appennino ‘alimentato’ dalla passione

allevamento bio

Giuseppe Romagnoli

Lo conduce la famiglia Campominosi che incrocia razze autoctone con Limousine

FERRIERE (Piacenza) – Allevare e coltivare in montagna: a suo tempo l’avevamo definita, sulla base delle testimonianze, “un’agricoltura eroica”, un giudizio che viene pienamente confermato dall’esperienza della famiglia Campominosi che, a Canadello frazione del comune di Ferriere, in provincia di Piacenza, conduce un allevamento di vacche da carne.

Continua a leggere

Saslà, un’antica varierà recuperata che piace ancora

uva sasla

Claudio Ferri

Anna Maria Manfredini coltiva l’uva da tavola sempre più apprezzata dai consumatori

CASTELLETTO DI SERRAVALLE (Bologna) – Il Chasselas, che per modenesi e bolognesi è ‘Saslà’, sta tornando nelle fruttiere di molte famiglie. Molto diffusa nel Novecento e fino ai primi anni sessanta, questa uva da tavola non è mai scomparsa dopo l’arrivo delle uve pugliesi e siciliane, e qualche filare è rimasto nelle colline bolognesi, area in cui, un tempo, se ne coltivavano grandi volumi. Le origini di questo vitigno bianco sono incerte, anche se probabilmente è originaria del Libano, un’uva che nel tempo si è consolidata in Europa, specialmente in Francia (dove è tutt’ora coltivata e dalla quale viene prodotto vino pregiato) e tantissimo in Svizzera.

Continua a leggere

“Una scelta importante che rifarei: non tornerei mai sui miei passi”

frutta biologica

Claudio Ferri

PONTE PIETRA (Cesena) – Tutto ha avuto inizio nel 1996, anno in cui l’azienda agricola Giunchi ha deciso di produrre con metodi biologici ottenendo la necessaria certificazione. Prima la superficie era di poco più di un ettaro e mezzo, ma a tutt’oggi il fondo di 100 ettari è investito a produzioni organiche: frutteti, vigneti ortive e cereali.

Continua a leggere

“Non mancano concorrenza sleale e difficoltà agronomiche”

coltivazioni biologiche

Alessandra Giovannini

IMOLA – Carlo Morini conduce circa 45 ettari di terreno coltivato a vite, cereali e frutta estiva. Dal 1999 l’Azienda Agricola Polenghe di Imola, di cui Carlo è titolare, è certificata in agricoltura biologica e dal 2015 condotta in agricoltura biodinamica che condivide, con quella biologica, i medesimi valori fondativi, cioè il rifiuto di utilizzare sostanze chimiche, l’attenzione all’ambiente, la rotazione delle colture, ma diversa perché regolamentata in modo differente.

Continua a leggere

“Ho scelto il bio per produrre in modo sano e sostenibile”

azienda agricola Soragnola

Cristian Calestani

Marco Allegri si è specializzato in ortaggi e cereali

Sant’Ilario Baganza (Parma) – “Non volevo più usare prodotti chimici nei miei terreni. Per questo ho scelto il biologico, una produzione sana in cui credo molto, che offre un prodotto più sicuro al consumatore, ma anche per lo stesso produttore, rispettando l’ambiente delle nostre colline. Di sicuro produrre bio è impegnativo: richiede sacrifici. Non ci si improvvisa dall’oggi al domani”.

Continua a leggere

Tremila capponi ruspanti allevati all’aperto: un successo

Terre di Pezzano allevamento

Luca Soliani

San Polo d’Enza – (Reggio Emilia) – “Le coltivazioni biologiche sono una necessità dettata dal territorio e sempre più dal mercato”. Parole di Claudio, Alice Camparini e Stefano Bonazzi, i tre soci dell’azienda agricola ‘Terre di Pezzano’ che alleva capponi ruspanti e coltiva prodotti biologici (foraggi, cereali e frutta).

Continua a leggere

Alessia Camaggi: il biologico è il mio futuro

Alessia Camaggi

Erika Angelini

“Ma siamo ancora lontani da una giusta valorizzazione dei prodotti”

IMOLA – Capire da giovanissimi che l’agricoltura, rigorosamente biologica, è la tua strada. Alessia Camaggi ha 24 anni e conduce, insieme al papà, un’azienda agricola a indirizzo biologico di venti ettari a Fabbrica, sulle colline imolesi, dove coltivano pesche, nettarine, albicocche, percoche, susine e cachi. Ma Alessia l’agricoltura biologica l’ha conosciuta presto, perché Maurizio Camaggi è stato uno dei pionieri di questa tecnica produttiva sul territorio.

Continua a leggere

Nel piacentino la viticoltura bio va a gonfie vele ma la zootecnia è problematica

illica panorama

Giuseppe Romagnoli

DALLA REDAZIONE – Produzioni biologiche in crescita anche a Piacenza, con oltre 700 aziende che hanno deciso di passare a questa tipologia produttiva, caratterizzata com’è noto, da disciplinari particolarmente restrittivi, senza l’utilizzo di prodotti di sintesi per la difesa dalle avversità. Il motivo? Consumi in costante crescita ed un differente valore aggiunto. Dunque tutte rose e fiori? Non è proprio così.

Continua a leggere

“Siamo biodinamici perché è un metodo che rigenera la terra”

noi siamo agricoltura biodinamica

Erika Angelini

FERRARA – Lui è Paolo Pistis, si occupa di agricoltura biodinamica da trent’anni come produttore, apicoltore e formatore. Lei è Elena Zaramella un architetto che ha studiato il rapporto tra spazio abitato urbano e agricoltura, appassionandosi a un tipo di produzione agricola naturale e rispettosa dell’ambiente. Insieme hanno deciso di aprire un’azienda agricola biodinamica a Fossanova San Biagio (Fe), cinque ettari dove coltivano mele, ortaggi ed erbe aromatiche destinati alla vendita diretta e ai GAS (Gruppi di Acquisto Solidali).

Continua a leggere

“Ho scelto di fare l’agricoltore perché credo in questo mestiere”

Spaggiari

Cristian Calestani

Alessandro Spaggiari, 23 anni, ha deciso di dar vita ad una azienda agricola nel parmense partendo da zero

FIDENZA , Parma -“Ho fiducia nell’agricoltura. Credo nel settore. Ed è per questo che ho deciso di avviare la mia azienda agricola”. Ha le idee chiare Alessandro Spaggiari, 23enne socio di Cia Parma, che nel 2017, quando di anni ne aveva solo 21, ha preso la sua decisione. Anche ‘controcorrente’ perché la sua non è una storica famiglia di agricoltori.

Continua a leggere

  • 1
  • 2
  • 5

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat