Canti gregoriani e musica classica nel vigneto della Tenuta Mara

Emer Sani

SAN CLEMENTE (Rimini) – Limitare al minimo l’intervento dell’uomo è una scelta di agricoltura biodinamica che alla Tenuta Mara di San Clemente (Rimini) hanno deciso di sposare integralmente. “Coltiviamo la vite in base al calendario lunare e a quello planetario, e al posto dei fertilizzanti trattiamo il terreno con preparati di origine vegetale e animale”. In sintesi, la filosofia della Tenuta è: “Non chiediamo alla terra più di quello che può darci”.

Continua a leggere

“Fermentazione in bottiglia sempre, la parola autoclave mi dà fastidio”

CASTELVETRO (Modena) – Vittorio Graziano è appena tornato dal Giappone, Paese in cui è apprezzato il suo vino, e nella sua voce si avverte la stanchezza dovuta fuso orario. Castelvetro è noto per le sue dolci colline che si tingono di rosso in autunno per via dell’alta densità di Grasparossa, il vitigno di lambrusco che è predominate in quella zona.

Continua a leggere

Un progetto enologico che premia i vini naturali

CACCIANEMICI società agricola

Claudio Ferri

SASSO MARCONI (Bologna) – È da tre esperienze maturate in contesti lavorativi diversi che nasce Caccianemici Bioautoctona, società agricola con terre, vigneti e cantina che a Sasso Marconi coltiva e produce vini biologici e biodinamici. Per la verità uno dei soci, Walter Iannini, non è affatto estraneo al settore perché è enologo, ma prima ancora di diventarlo ha conseguito una laurea in farmacia. 

Continua a leggere

Risicoltura “ostaggio” del mercato e delle norme per la qualità dell’aria

Risaia-con-paglia

Erika Angelini

FERRARA – “Nel ferrarese la produzione di riso è concentrata soprattutto nelle zone a ridosso del Parco del Delta del Po, in particolare a Jolanda di Savoia, caratterizzate da una densità di popolazione e urbanizzazione decisamente limitate, attività industriali pari allo zero e colonnine che misurano la qualità dell’aria perennemente sul “verde”.

Continua a leggere

I prati stabili creano paesaggio, ambiente e alimentano economia

pratistabili

Luca Soliani

REGGIO EMILIA – “I prati stabili sono un elemento fondamentale per l’economia e il paesaggio del nostro territorio: vanno valorizzati e tutelati al massimo, innanzitutto dai pesanti effetti dei cambiamenti climatici”. Lo afferma Giorgio Affanni, imprenditore agricolo in Val d’Enza dove ne coltiva 30 biolche tra Sant’Ilario e Gattatico. Una coltivazione preziosa anche per il Parmigiano Reggiano a cui ‘donano’ profumi e aromi distintivi e caratteristici.

Continua a leggere

L’opera è del Consorzio di Bonifica di Burana e costerà oltre 68 milioni di euro

impianto idrovoro Cavaliera

Al via i lavori di un nuovo impianto idrovoro che aiuterà a mettere in sicurezza 324 mila ettari di territorio in cui vivono 335mila abitanti, tra le provincie di Modena, Ferrara e Mantova

STELLATA DI BONDENO (Ferrara) – È stato presentato a Bondeno, presso l’impianto Pilastresi, il nuovo impianto idrovoro Cavaliera, un’opera del Consorzio della Bonifica Burana dal valore di oltre 68 milioni di euro finanziata da Pnnr, Italia Domani Piano di ripresa e resilienza, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Regione Emilia Romagna nell’ambito degli interventi di miglioramento del sistema irriguo e di scolo del Bacino Burana-Po di Volano. 

Continua a leggere

Conoscere i dati per affrontare sfide climatiche e di mercato

Erika Angelini

FERRARA – Gestire l’azienda agricola in modo efficace mantenendo la redditività, nonostante i cambiamenti climatici, le fitopatie e mercati sempre più incerti. È sicuramente questa la sfida che dovranno affrontare i produttori nei prossimi anni, anche alla luce di una Pac che ha imposto nuove regole sulla rotazione colturale e la gestione più sostenibile del suolo. Proprio per fornire alle aziende strumenti utili e concreti per affrontare problematiche complesse, la Fondazione per l’Agricoltura F.lli Navarra di Ferrara ha organizzato, lo scorso 7 dicembre, il convegno: “Quali strategie per contrastare la volatilità del mercato e il cambio climatico”. 

Continua a leggere

“Abbiamo bisogno di un modello Dop e Igp sempre più sostenibile”

piaceremodena

Modena – Sostenibilità è la parola chiave per progettare il futuro del territorio. Sull’importanza di tale concetto e sulla sua poliedrica applicabilità a varie declinazioni, si è riflettuto questa mattina nel corso del convegno “Dop e Igp un modello sociale e sostenibile da tutelare”, tenutosi presso la Camera di Commercio di Modena da Piacere Modena a cui ha portato il saluto del Sottosegretario di Stato all’Agricoltura Giacomo La Pietra

Continua a leggere

Asipo: nonostante le grandinate rispettati i quantitativi contrattati

pomodoro

Claudio Ferri

PARMA – “Le grandinate del 20 e 26 luglio scorso hanno interessato una superficie del 26% sul totale investito a pomodoro da industria delle imprese che aderiscono ad Asipo. A fronte di questo dato la resa finale, tuttavia, rispetto ai quantitativi contrattati, è in linea con quello del Distretto, ovvero una perdita di prodotto di poco meno del 12%”. La sintesi dell’annata la traccia Davide Previati, responsabile dell’area tecnica della maggiore organizzazione di Produttori Ortofrutticoli specializzata nella produzione di pomodoro fresco destinato alla trasformazione industriale, una realtà che conta oltre 300 soci per circa 7.500 ettari. 

Continua a leggere

I dati dell’annata agraria romagnola evidenziano una flessione delle imprese agricole superiore a quella del 2022: maggiori difficoltà per le imprese condotte da giovani e donne

annata agraria

Lucia Betti

Bagnacavallo (Ravenna) – “Ricostruiamo il futuro dell’agricoltura romagnola”: questo il tema dell’edizione 2023 dell’Annata Agraria di Cia-Agricoltori Italiani Romagna, presentata il 24 novembre nel corso dell’annuale convegno svoltosi quest’anno a Bagnacavallo (Ra). La fotografia dell’andamento complessivo del comparto agricolo è stata illustrata dal direttore di Cia Romagna Alessia Buccheri e dal responsabile del servizio tecnico fondiario e credito di Cia Romagna Marco Paolini.

Continua a leggere

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat