Ferrara Archivi - Agrimpresaonline Webzine

L’ostrica trova spazio a Comacchio: al via un progetto per allevarla

Ostriche-piatte

Erika Angelini

COMACCHIO (Ferrara) – Un’ostrica dal sapore più “dolce” e delicato di quella prodotta nell’oceano, che va ad aggiungersi alla produzione di vongole nella Sacca di Goro e nella Valli di Comacchio ed ha le giuste caratteristiche per conquistare il mercato. Nasce nel 2019 l’idea di riportare l’ostrica piatta (Ostrea edulis) autoctona del Mediterraneo nella Sacca di Goro, zona già vocata per l’acquacoltura e la produzione delle vongole.

Continua a leggere

Mondo agricolo unito contro la crisi produttiva e reddittuale

Cia e Copagri a Futurpera

Cia-Agricoltori Italiani, Confagricoltura e Copagri Ferrara hanno partecipato insieme all’edizione 2021 di FuturPera.

Una scelta per ribadire l’importanza dell’unità del mondo agricolo di fronte a una crisi produttiva e reddituale senza precedenti del comparto frutticolo che tocca, indistintamente, tutte le aziende agricole che fanno riferimento alle associazioni di categoria.

Continua a leggere

Cali per Delica e Violina, varietà di zucche tipiche ferraresi

zucche

Erika Angelini

FERRARA – Anche per le varietà di zucca più tardive e tipiche del territorio ferrarese e raccolte nel mese di ottobre, come Violina e Delica, sono confermati i cali produttivi registrati a inizio campagna per le precoci.

I dati raccolti dal Gie (Gruppo interesse economico) Ortofrutta di Cia Ferrara, registrano una produzione sostanzialmente dimezzata per quasi tutte le varietà e uniforme su tutto il territorio, con picchi verso l’alto o verso il basso, anche in appezzamenti limitrofi, dovuti probabilmente alle gelate primaverili che hanno colpito in maniera differente a seconda dei diversi microclimi.

Continua a leggere

L’anno più nero della frutticoltura

Ferrara – Per capire quanto è grave la crisi della frutticoltura, basta leggere le percentuali che segnano, in maniera negativa, le perdite produttive sul 2020 a causa delle gelate tardive di primavera: albicocche -51%, pesche fino a -60%, susine: -70%, ciliegie -13%, mele stimate da -15 a -35%. 

Continua a leggere

Tra le api con il ronzio dello smartphone

dossier anp
DALLO “SPECIALE PENSIONATI ANP-CIA”

CASSANA (FE) – Valter Romanini, classe ’46, non è, per ovvie ragioni anagrafiche, un nativo digitale ma un “nativo informatico” sicuramente sì. Prima che la sua passione per l’apicoltura lo portasse sulle colline a produrre un ottimo miele biologico, infatti, programmava quei calcolatori con le schede perforate che adesso sembrano preistoria. Ma la sua storia, invece, è tutta lì, in quell’equilibrio meraviglioso tra la cura e l’amore per le api e il bisogno di imparare a comunicare con i nuovi strumenti digitali. 

“Metto le mani avanti prima di raccontare la mia nuova avventura smart: nessuna app o pc o post sui social potrà mai, e poi mai, sostituire la bellezza di stare in mezzo alla natura, lavorare il miele e incontrare le persone. Ma se, soprattutto da quando è venuta a mancare mia moglie e poi con il lockdown,  non avessi avuto la possibilità di continuare a comunicare e a raccontare la mia passione per le api, la vita sarebbe stata molto più difficile. 

A volte ho utilizzato un messaggio digitale o condiviso un pensiero su Facebook per sfuggire alla solitudine, come credo abbiano fatto in tanti durante la pandemia, con le relazioni di persona ridotte al minimo. Ma occorre anche avere la consapevolezza che lo strumento digitale ti può alleggerire il “peso” in maniera momentanea, forse anche illusoria, e che è necessario un equilibrio tra modalità di comunicazione. 

Ho imparato ad usare gli strumenti sostanzialmente da autodidatta, anche se qualche amico più esperto mi ha dato una mano per le cose più complesse come i social media. Mi piace raccontare me stesso e anche il percorso di vita con mia moglie e il nostro impegno di apicoltori, un modo ulteriore per ricordarla anche attraverso la condivisione con gli amici virtuali. 

Valter Romanini tra chat e social continua produrre il suo miele biologico

Anche a livello professionale credo sia ormai essenziale usare il web come vetrina. Io non faccio una vera pubblicità ai miei prodotti, ma parlo delle diverse fasi della produzione, dei luoghi dove dimorano le api, dell’impegno per produrre un miele che ormai è soprattutto una passione. 

Grazie ai social rimango in contatto con chi già conosce il mio modo di essere apicoltore ma ho acquisito anche nuovi clienti che mi hanno contattato o sono venuti ai mercati a Ferrara a trovarmi. E ritorniamo al punto di partenza – conclude Valter Romanini –, perché non c’è nulla di più bello di un cliente che diventa un “amico” e viene nel mio laboratorio sì, per comprare il miele, ma anche per sedersi a prendere un caffè. Incontrarsi e condividere rimane la cosa più smart che una persona possa scegliere di fare”.

leggi tutto lo speciale

Meno raccolto e pochi turisti incidono sulla commercializzazione

fragola

Erika Angelini

FERRARA – I produttori di fragole del territorio stanno vivendo, per il secondo anno consecutivo, uno stallo distributivo del prodotto coltivato in serra, il primo ad arrivare sui mercati insieme a quello del Sud. Il problema riguarda soprattutto i piccoli-medi frutticoltori che conferiscono a mercati ortofrutticoli come quello di Lusia (Rovigo) o si sono creati degli sbocchi commerciali diretti, rifornendo gli hotel della zona termale delle Terme Euganee. Per loro questa seconda primavera di chiusure significa vendere il prodotto “sottocosto”, come spiega Oleg Andreatti, produttore di Ferrara.

Continua a leggere

Danni da calamità: cambiare la legge che assegna i risarcimenti

cimicisufrutta

Cia-Agricoltori Italiani Ferrara e Confagricoltura Ferrara hanno organizzato un incontro con i frutticoltori del territorio per confrontarsi sulle criticità del Decreto Legislativo 102/04 che stabilisce i criteri di assegnazione dei risarcimenti del Fondo di solidarietà nazionale alle aziende agricole che hanno subito danni da calamità.

Continua a leggere

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat