Vitivinicolo, scatta la modalità di contenimento volontario della produzione e miglioramento della qualità dei vini a Doc ed a Igt - Agrimpresaonline Webzine

Vitivinicolo, scatta la modalità di contenimento volontario della produzione e miglioramento della qualità dei vini a Doc ed a Igt

terre cevico vino

Domande entro il 31 luglio in modalità telematica

Il Mipaaf ha approvato un Decreto relativo alla modalità di applicazione del contenimento volontario della produzione e miglioramento della qualità dei vini a Doc ed a Igt

Ecco i punti rilevanti

– è stanziato l’importo di 100 milioni di euro da erogare a titolo di aiuto a favore dei produttori che aderiscono alla misura in oggetto che consiste nella riduzione volontaria della produzione di uve destinate alla produzione di vini di qualità a denominazione di origine e ad indicazione geografica.
– I beneficiari sono i produttori di uva che coltivano sulla propria superficie aziendale uve destinate alla produzione dei vini Dop o Igp  che siano in regola con la presentazione della dichiarazione di raccolta uve delle ultime cinque campagne.
– La misura consiste nella riduzione della produzione di uve destinate alla produzione di vini Dop e Igp mediante la rimozione parziale dei grappoli non ancora giunti a maturazione, obiettivo miglioramento della qualità, sull’intera superficie vitata in conduzione nel fascicolo aziendale nel 2020.
– L’impegno alla riduzione della produzione non può essere inferiore al 15% rispetto alla resa media aziendale regionale delle ultime cinque campagne, riferita alle tipologie di vino Dop, Igp.
– L’aiuto  è determinato sulla base delle superfici che hanno concorso alla produzione delle seguenti tipologie di uve così come rivendicate con la dichiarazione di vendemmia dell’anno 2019/2020, con i seguenti importi massimi:
– uve destinate a vini ad Indicazione Geografica Tipica (Igy) – importo massimo per ettaro: 500 euro;
– uve destinate a vini a Denominazione di Origine Controllata (Doc) – importo massimo per ettaro: 800 euro;
– Uve destinate a vini a Denominazione di Origine Controllata Garantita (Docg) – importo massimo per ettaro: 1.100 euro
Il produttore deve presentare la domanda in modalità telematica, la cui scadenza è attualmente fissata al prossimo 31 luglio 2020, salvo proroghe con decreto del Direttore generale delle politiche internazionali e dell’Unione europea, sulla base di un modello precompilato.
– Agea OP definisce con propria Circolare le modalità procedurali ed i termini necessari per l’attuazione del presente decreto.
– L’aiuto di cui all’articolo 1 è concesso nei limiti ed alle condizioni stabilite dal decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, in corso di notifica alla Commissione europea, recante misure a sostegno delle imprese attive nei settori agricolo e forestale e delle attività ivi connesse, in relazione all’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Per approfondimenti contattare gli uffici tecnici territoriali.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat