Contributi provinciali a chi migliora l’habitat naturale - Agrimpresaonline Webzine

Contributi provinciali a chi migliora l’habitat naturale

Aprile 2014

BOLOGNA – Il Servizio tutela e sviluppo fauna della Provincia di Bologna ha approvato un nuovo bando per la concessione di contributi annuali ai proprietari o conduttori di fondi che si impegnano a realizzare e/o conservare elementi di qualificazione ambientale a fini faunistici.

Il 60% delle risorse economiche è destinato a finanziare il recupero di pascoli o terreni incolti da destinare a coltivazioni per i selvatici nei territori di collina e montagna (altitudine superiore a 400 m s.l.m.). L’intento è quello di consentire la permanenza di animali selvatici in aree non altrimenti coltivabili, contrastando il degrado di vaste porzioni del territorio montano e, nel contempo, l’espansione di questi animali verso i centri abitati e la loro diffusione nelle aree coltivate. Il contributo per quanti si impegnano, con alcune semplici operazioni di sfalcio, a mantenere vitali vecchi pascoli è pari a 400 euro ad ettaro, a cui si possono aggiungere altri 1.000 euro/ha nel caso si proceda a una risemina con miscugli a prevalenza di leguminose.

Per le superfici sottoposte a risemina, nei due anni successivi, viene concesso un contributo di mantenimento, da attuarsi attraverso uno sfalcio annuale, di 500 euro a ettaro. Una parte delle risorse viene destinata agli agricoltori che eseguiranno interventi di miglioramento e tutela ambientale come la conservazione e salvaguardia di siepi, anche alberate, di alberi isolati o in filare o in piccoli gruppi in zone di pianura o come il mantenimento di maceri, stagni in pianura e/o di laghetti, stagni e punti di abbeverata in collina e montagna. Per questi interventi il contributo massimo previsto ammonta a 0,155 euro/m2.

Il bando si rivolge al territorio gestito direttamente dagli Atc ai sensi del 1° comma dell’art. 15 della Legge 157/92. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 30 maggio 2014. Per il bando consultare le pagine dedicate a caccia e pesca del sito della Provincia. Per informazioni rivolgersi alla Cia oppure a Marco Rizzoli, responsabile del procedimento e referente per gli aspetti tecnici, tel. 051-6598568 fax 051-6598450. E-mail: marco.rizzoli@provincia.bologna.it. Rossana Diomede, referente per gli aspetti amministrativo-contabili, tel. 051-6598571 fax 051-6598450. E-mail: rossana.diomede@provincia.bologna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat