In Romagna le assemblee coi soci si fanno in videoconferenza

Buona partecipazione e apprezzamenti di una iniziativa per informare gli agricoltori

RAVENNA – Cia Romagna, avvertendo la necessità di trovare il modo di spiegare ai soci le tante opportunità presenti in materia di accesso al credito e non potendo seguire la strada degli incontri tradizionali, ha sperimentato le assemblee in videoconferenza, con tre repliche dell’incontro per non intasare le linee. “Siamo molto soddisfatti della buona partecipazione e del ritorno ricevuto in merito al gradimento dell’iniziativa – afferma Danilo Misirocchi, presidente di Cia Romagna -. Nulla era scontato, perché la tecnologia, a volte, anziché avvicinare può creare distanze. Inoltre, non si deve dimenticare che certe zone non dispongono di connessioni con sufficiente segnale e gli agricoltori sanno bene anche questo”.

Questi tre appuntamenti sono serviti per fare chiarezza sui tanti provvedimenti, per i quali solo di giorno in giorno si comprendono le procedure di applicazione nella pratica. Sono stati, inoltre, un’ulteriore occasione per informare che Cia Romagna sta lavorando per favorire l’accesso al credito, per reperire risorse e per fornire consulenza specializzata agli associati interessati. Il credito alle imprese gioca un ruolo importante e il tema è particolarmente sentito.
“Per l’agricoltura romagnola – spiega Misirocchi – ci sono problemi di primaria importanza, con i quali ci confrontiamo da prima dell’emergenza legata al Covid-19. Problemi che incidono, tra l’altro, sull’incremento delle spese a fronte di mancanza di prospettive di entrate: dai danni da fauna selvatica all’estremizzazione del clima; dalla siccità alle gelate, per ricordarne alcuni. Molte le aziende colpite con conseguenze pesanti: in alcuni casi ne possono compromettere la sopravvivenza; in altri ne riducono la capacità di investire per dare continuità a quei processi innovativi fondamentali per essere competitivi. La liquidità è essenziale per proseguire le attività in questa fase di grande difficoltà”.

Le assemblee on-line sono state l’occasione anche per affrontare il tema del rapporto con le banche ed è stata ribadita la volontà di avere un ruolo sempre più attivo come Organizzazione. Proprio per questo Cia Romagna ha sottoscritto delle convenzioni con tre Banche di credito cooperativo: la Bcc ravennate, forlivese, imolese; il Credito cooperativo romagnolo (area cesenate) e la Banca riviera (zona riminese).

Cia Romagna sta specializzando in materia di gestione del credito alcuni suoi tecnici, affinché possano svolgere al meglio il lavoro di consulenza.
Sembra impossibile, ma l’accesso al credito può rivelarsi un’arma a doppio taglio se non viene studiato e calato nelle caratteristiche e nelle esigenze della singola impresa e può creare più problemi di quelli che risolve. “Spinte dalla necessità e dalle urgenze del presente – conclude Misirocchi -, le aziende potrebbero incappare in scelte a loro non confacenti. Ecco perché la consulenza specializzata per le aziende in materia di credito è un servizio essenziale che Cia Romagna sta predisponendo per chi è interessato”.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: