Affitti senza contratto con la Diocesi: c’è la possibilità di sanarli - Agrimpresaonline Webzine

Affitti senza contratto con la Diocesi: c’è la possibilità di sanarli

Marzo 2014

PARMA – L’Istituto diocesano sostentamento del clero di Parma ha reso pubblico un proprio bando tendente a regolarizzare i propri terreni coltivati senza contratto di affitto.

Il bando riguarda operatori agricoli e non che coltivano terreni dell’Istituto della Diocesi di Parma e intendono sanare la situazione giuridica in atto. Per farlo occorre compilare un apposito modulo entro il termine del 30 giugno 2014.

Ricordiamo che a tutti coloro che faranno pervenire la documentazione richiesta, sarà assicurata la stipula di regolare contratto di affitto per un periodo, da convenire, di 3 a 6 anni al canone agevolato secondo i criteri numerati di seguito:

1) per i terreni ubicati nei comuni di Traversetolo, Felino, Sala Baganza, Collecchio, Noceto, Fidenza: da 120 a 140 euro/ha per anno;

2) per i terreni ubicati nei comuni di Neviano degli Arduini, Lesignano Bagni, Langhirano, Calestano, Fornovo, Medesano, Varano Melegari: da 80 a 100 euro/ha per anno;

3) per i terreni ubicati nei comuni di Palanzano, Monchio, Tizzano, Corniglio, Berceto, Terenzo, Solignano, Pellegrino, Borgo Val di Taro: da 60 a 80 euro/ha per anno

4) per i terreni ubicati nei restanti comunidella provincia di Parma: 300 euro/ha per anno. Alla sanatoria dovrà essere allegato un versamento una tantum di 100 euro per le annualità pregresse.

L’adesione al bando consentirà, oltre al ripristino della regolare detenzione dei terreni, la regolarizzazione fiscale dei contratti e di tutto quanto ad essi correlati. Decorso il temine del 30 giugno 2014 l’Istituto diocesano informa che agirà con procedimento giudiziario e relativa richiesta di liberazione dei fondi, nonché il pagamento delle somme pregresse secondo i valori di mercato.

Per ogni ulteriore informazione rivolgersi agli uffici centrali o zonali della Cia parmense.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat