Agia alla 41esima edizione di Eima per parlare di ricambio generazionale - Agrimpresaonline Webzine

Agia alla 41esima edizione di Eima per parlare di ricambio generazionale

Dicembre 2014

BOLOGNA – La rassegna internazionale della meccanizzazione agricola si conclude con un risultato storico. Il numero dei visitatori, che nella scorsa edizione aveva raggiunto la quota di 196 mila, che costituiva il record per la rassegna bolognese, segna quota 235.614, con un incremento del 20% che va al di là di ogni previsione.

I dati statistici diffusi da FederUnacoma, la federazione dei costruttori italiani organizzatrice della rassegna, indicano una crescita molto consistente degli operatori economici provenienti dai Paesi esteri, che raggiungono le 38.773 unità, pari ad un incremento del 21% rispetto all’edizione 2012.
Con visitatori provenienti da 124 Paesi, con 1.800 industrie costruttrici delle quali 650 estere, con 60 delegazioni estere ufficiali e con 700 giornalisti accreditati provenienti da 40 Paesi, Eima International si consacra come un evento di rilevanza mondiale.
Nei cinque giorni di svolgimento, sono stati oltre 150 i convegni e gli incontri ospitati sui temi della meccanica, dell’agronomia e della politica agricola. Evento di particolare rilievo è stato il workshop organizzato da Agia il 13 novembre dal titolo “#rinnovabiligiovaniagricole – Le energie del futuro!”; sempre il 13 la presidente Agia Maria Pirrone è intervenuta all’iniziativa “Giovani in agricoltura, risorsa per il Paese. Prospettive, politiche e opportunità di lavoro”, a fianco del ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, dell’europarlamentare Paolo De Castro e del presidente del Ceja (Consiglio europeo dei giovani agricoltori) e associato Cia Matteo Bartolini. Questa è stata l’occasione per ribadire l’apprezzamento di Agia per il documento proposto dalla Presidenza italiana all’ultimo Consiglio dei ministri dell’Agricoltura Ue: la creazione di un Fondo di garanzia “ad hoc” con la Bei è fondamentale, nella consapevolezza che il ricambio generazionale in agricoltura “si fa” con l’accesso alla terra (anche in affitto), il credito e la formazione.
Spazio anche ai temi sociali, della cooperazione, e dell’etica economica, con il convegno sul tema “Agricoltura e legalità” dedicato alle cooperative sociali agricole che operano sui terreni confiscati alla malavita organizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat