Cia Romagna ringrazia i sindaci che li stanno riaprendo

Mercati alimentari, l’ordinanza del 3 aprile 2020 li permette

RAVENNA – Cia Romagna non ha mai smesso di lavorare sulla riapertura dei mercati agricoli e con l’entrata in vigore dell’ordinanza del 3 aprile 2020, si è rivolta ancora una volta ai sindaci, chiedendo loro di riattivare, nei modi consentiti, i mercati di prodotti alimentari.

L’ordinanza del 3 aprile – emessa dal ministero della Salute, d’intesa con il Presidente della Regione Emilia Romagna – li permette, alle condizioni indicate all’art. 1 lettera d): “Non sono sospesi all’interno di strutture coperte o in spazi pubblici recintati i mercati a merceologia esclusiva per la vendita di prodotti alimentari e i posteggi destinati e utilizzati per la vendita di prodotti alimentari a condizione che l’accesso sia regolamentato in modo da consentire il rispetto della distanza interpersonale di un metro”. Nel momento in cui si scrive (22 aprile), dopo Verucchio (Rn), ripartono i mercati alimentari anche a Faenza (Ra), Lugo (Ra), Castrocaro Terme (FC), Modigliana (FC) e Bellaria (Rn), in virtù dell’ordinanza citata e tenendo presente anche le informazioni e le esigenze presentate ai Sindaci da Cia Romagna.

“Apprezziamo chi ha il coraggio di assumersi delle responsabilità e quindi di esercitare il proprio ruolo, come hanno fatto i sindaci di Verucchio, Bellaria, Modigliana, Castrocaro Terme, Faenza e Lugo – afferma Danilo Misirocchi, presidente di Cia Romagna –. Decisioni prese dopo confronti, approfondimenti e verifiche per tenere conto, al contempo, della salute dei cittadini e delle attività economiche, senza nascondersi dietro pareri di un apparato burocratico ormai totalmente inadeguato ai tempi”.

Negli altri territori i confronti con le amministrazioni locali per la riapertura dei mercati alimentari sono ancora in corso e Cia Romagna auspica che altre amministrazioni comunali intraprendano questa strada. La riapertura dei mercati alimentari avrebbe anche l’importante effetto di ridurre la pressione dei consumatori sui centri commerciali e sui negozi di prodotti ortofrutticoli che, inevitabilmente, in questo periodo, come documentato da servizi giornalistici, subiscono una pressione eccessiva da parte dei consumatori.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: