Elicicoltura, con la ‘bava’ la filiera diventa innovativa - Agrimpresaonline Webzine

Elicicoltura, con la ‘bava’ la filiera diventa innovativa

Erika Angelini

Gualdo di Voghiera (Ferrara) – Un’elicicoltura innovativa, sostenibile e fortemente rispettosa per il benessere degli animali, grazie a un’invenzione capace di cambiare le sorti, solitamente infauste, delle chiocciole. Alessandro Colognesi, imprenditore agricolo ferrarese di 42 anni, alleva il mollusco Helix Aspersa Muller per estrarne il secreto – la cosiddetta “bava” che produce come metodo di difesa – in un modo davvero unico: attraverso una macchina per l’estrazione, da lui ideata e brevettata, che lo raccoglie senza uccidere le chiocciole.
Colognesi inizia la sua attività nel 2006 quando si licenzia dall’azienda per la quale conduce autobus e cambia letteralmente vita: insieme alla moglie Florisa Sita che lavora con lui in azienda, acquista un terreno di otto ettari a Gualdo di Voghiera (Ferrara), con l’obiettivo di avviare un allevamento di chiocciole a uso gastronomico.
Sulla carta l’investimento dovrebbe rendere 50 mila euro/ha ogni anno, ma le rese con le quali si scontra l’elicicoltore sono molto diverse. Così, cambia ancora direzione e inizia a pensare a un’elicicoltura ad uso cosmetico e farmaceutico, inventando e brevettando, appunto, la sua ormai celebre macchina per l’estrazione del secreto che non uccide gli animali. Nonostante l’idea originale, fatica a trovare un mercato promettente, perché non esistono studi scientifici che certifichino le qualità del prodotto e la modalità di estrazione. Ma Colognesi non si ferma e si rivolge a Claudio Trapella, amico d’infanzia che fa il ricercatore al Dipartimento di Scienze chimiche e farmaceutiche dell’Università di Ferrara.

Proprio qui, nel 2012, un team di ricercatori fa la prima analisi scientifica per scoprire le caratteristiche del prodotto e vengono delineate le sue proprietà: antibatterica, cicatrizzante per la cute, antivirale e antimicotica. Insomma, un vero toccasana per la salute. Attualmente, grazie a un accordo con HelixPharma – spin off dell’Università di Ferrara nata proprio dalla ricerca scientifica –, il suo secreto di chiocciola è stato certificato ed è diventato materia prima di creme, sciroppi e integratori alimentari.

Una filiera virtuosa, che rispetta il benessere delle chiocciole e produce prodotti alla portata di tutti, perché immessi sul mercato a prezzi accessibili. Una filiera talmente innovativa che la rete americana HBO – una delle cable più conosciute anche in Italia – farà, proprio questa estate, un servizio sulle chiocciole di Colognesi e sulla sua macchina per l’estrazione, davvero unica al mondo.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat