Girometta (Cia): “È un’ottima base di partenza” - Agrimpresaonline Webzine

Girometta (Cia): “È un’ottima base di partenza”

Febbraio 2015

PIACENZA – A Fabio Girometta, produttore piacentino e rappresentante della Cia all’interno dell’Oi Pomodoro da industria, abbiamo chiesto a caldo un commento sull’accordo che riportiamo integralmente di seguito.

“Sul prezzo pattuito per l’anno 2015, nulla da ridire, è un’ottima base di partenza. Il problema, se vogliamo, potrebbe porsi nella quantità di prodotto sul mercato: purtroppo il calo del prezzo relativo a grano e mais, ha spinto molti agricoltori a guardare alla produzione di pomodoro da industria come ad un’ancora di salvezza.

In realtà non è proprio così. Il rischio è quello di avere una produzione in esubero che inevitabilmente porta ad una riduzione del prezzo. L’accordo quadro prevede che per una consegna superiore a 2,650 milioni di tonnellate, un obiettivo quantitativo che, salvo una campagna disastrosa, sarà facilmente raggiunto, sono previsti tagli di prezzo progressivi. L’accordo infatti prevede la penalità di 0,5 euro/ton ogni 50 mila tonnellate fino a un massimo di 3 euro.

Solo se si produrranno meno di 2.450.000 tonnellate è previsto un meccanismo compensatorio, infatti come legge di mercato vuole, quando l’offerta aumenta il prezzo scende, quindi con un’elevata produzione sul mercato le industrie hanno maggiore possibilità di manovra nello stabilire il prezzo finale a pagamento.

Ritengo perciò che sia necessaria estrema chiarezza in merito alla situazione per quegli agricoltori che intendono intraprendere ex novo, o dopo vari anni di fermo, la strada del pomodoro. Detto ciò, spetta alle Organizzazioni di prodotto attuare un’attenta e ferrea programmazione della campagna con l’obiettivo di assicurare la massima redditività agli associati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat