Kiwi: in Emilia Romagna sarà un 2021 con poche soddisfazioni - Agrimpresaonline Webzine

Kiwi: in Emilia Romagna sarà un 2021 con poche soddisfazioni

alberi di kiwi

Alessandra Giovannini

DALLA REDAZIONE – “Si prevede scarsa la produzione di kiwi, sicuramente inferiore a quella dello scorso anno, con mancanze che rasentano il 50%. Un vero problema per i circa 3.500 impianti presenti in Emilia Romagna, la seconda regione, dopo il Lazio, a produrre questi frutti”.

L’analisi della campagna 2021/2022 la presenta Andrea Grassi, direttore tecnico agronomico di Apofruit, la cooperativa cesenate che associa produttori nelle principali regioni italiane a vocazione ortofrutticola. Meno kiwi che non aiutano i produttori.
L’annata passata, infatti, era già stata scarsa di questi frutti.

Differenze tra kiwi verdi, gialli e rossi?

“Il kiwi verde – specifica Grassi – ha avuto più danni, anche a livello nazionale. E l’anno scorso era già al minimo storico. Anche il kiwi giallo ha avuto problemi ma la sua produzione è in aumento, grazie agli impianti entrati in attività quest’anno. Il kiwi giallo ha le nostre più totali attenzioni. È, praticamente, una delle poche colture frutticole che si sta piantando oggi in tutta l’Emilia Romagna e nel sud Italia. Il kiwi rosso è poco presente, in tutta Italia ci saranno al massimo 200 ettari. La sua produzione è, comunque, in leggera crescita”.

Produzioni scarse che possono aumentare l’import da altri Paesi?

“Direi di no – dice ancora Grassi -. Il quantitativo per il mercato nazionale è sufficiente. Possiamo avere problemi di concorrenza con la Grecia”.

C’è ancora margine per questa produzione?

Si, assolutamente, e per tutti i colori – specifica ancora Grassi -. I consumi per questo frutto autunnale sono sempre in aumento ma occorre fare una produzione di alta qualità, cosa che stiamo facendo in questi ultimi anni”.

Anche qui possiamo distinguere i colori?

“Per il kiwi verde – conclude Grassi – c’è poco rinnovo, il giallo è in forte espansione, il rosso non va bene in Emilia Romagna perché è a rischio Pseudomonas syringae pv. Actinidiae”.

In aumento i frutti a polpa gialla e rossa

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat