La rosa e la cipolla (derby in rima) - Agrimpresaonline Webzine

La rosa e la cipolla (derby in rima)

Dicembre 2015

Tra la rosa e la cipolla c’era grande gelosia e talor tra zolla e zolla bisticciar le si sentìa.

E la rosa vanitosa disse forte un bel mattino: “Sono proprio la più bella, son la sposa del giardino”.

La cipolla litigiosa con lo sguardo un poco storto le rispose: “Bella cosa, la regina son dell’orto”.

E la rosa: “Il giardiniere ha la cure d’una madre, ha carezze sì leggere per le foglie mie leggiadre”.

La cipolla: “L’ortolano ha me le stesse cure, mi concima con la mano e mi avvolge di premure”.

“Io son bella a meraviglia nel bel vaso del salotto”. “Io più cara alla famiglia so eccitarne lo stracotto”.

“Si profuma chi mi odora”: “Si profumano gli sciocchi, io ben meglio a chi mi odora strappo lacrime dagli occhi”.

“Io più bella fo la gente” “Io la stuzzico nel gusto”. “Vile erbaccia puzzolente”. “Traditor, spinoso arbusto”.

Intervenne nella lite a sedar la nuova asprezza mamma zucca dalla mite filosofica saggezza.

“State buone, al mondo ancora posto c’è per tutti alfine, per chi è tosta e per chi odora, per il ghiotto e per il fine”.

Il Passator Cortese

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat