Struzzi, buoni affari solo per pochi

struzzi

Navigando in rete si trovano informazioni di questo tipo: “…aprire un allevamento di struzzi rappresenta un’attività relativamente semplice da gestire, ma molto redditizia. In tempi di crisi rappresenta una buona fonte di profitti ed è considerato un settore in espansione. L’investimento iniziale non è particolarmente elevato e il rientro dei guadagni piuttosto rapido, potendo contare su introiti provenienti dalla vendita delle carni, delle uova, dei pellami per accessori e delle piume a scopo ornamentale….”.

Una informazione dal taglio promozionale che probabilmente trenta anni fa ha catturato l’attenzione di alcuni produttori che hanno ‘giocato’ questa carta imprenditoriale.

A distanza di anni è rimasto poco o nulla di questi allevamenti, anche se alcuni ristoranti, seppur sia passata la moda, continuano a proporlo come nicchia gastronomica.

Consultando il report dell’annata agraria in provincia di Modena, nel 2002 veniva riportata la consistenza degli allevamenti di struzzi: in quell’anno risultavano 679 capi il cui prezzo di mercato era di 186 euro al quintale.

Anche le uova venivano proposte per il basso contenuto di colesterolo rispetto a quelle di gallina. Avendo a disposizione lo spazio per una opportuna recinzione, un sito specializzato informa che “… è possibile avviare l’attività con un coppia di struzzi con un investimento di 4.500 euro circa e disponendo di un area di almeno 500 metri quadrati. Volendo partire più in grande, con un investimento che supera i 100mila euro è possibile disporre di 20 femmine e un terreno di tre ettari circa…”.

Allevare è quindi relativamente facile, ma la collocazione del prodotto risulta assai complessa: è questo fattore che ne ha limitato la diffusione, mentre spesso il valore aggiunto è andato a chi commercializzava i riproduttori, il primo anello della filiera.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: