Canapa: serve più ricerca colturale e maggiore chiarezza legislativa - Agrimpresaonline Webzine

Canapa: serve più ricerca colturale e maggiore chiarezza legislativa

Buona la partecipazione al convegno organizzato da Cia Ferrara a Portomaggiore.
Grande interesse per la coltura, nonostante la normativa incerta e scarse offerte varietali

FERRARA – Grande interesse e partecipazione, con agricoltori provenienti da tutta la regione, al convegno organizzato da Cia – Agricoltori Italiani Ferrara in collaborazione con la società C-Led (Gruppo Cefla), dal titolo “La canapa: nuove opportunità di coltivazione”, che si è tenuto lo scorso 4 dicembre a Portomaggiore (Fe). Un incontro informativo, per conoscere le ultime novità legislative e colturali e capire se conviene investire su questa coltura che dominava l’agricoltura delle campagne italiane cinquant’anni fa.Nel corso dell’incontro Massimo Piva, vicepresidente di Cia Ferrara, ha spiegato gli obiettivi di un convegno proprio sulla canapa. “Questo momento informativo – ha spiegato Piva – risponde a una richiesta arrivata dai nostri associati, che hanno mostrato curiosità e interesse nei confronti di una possibilità produttiva “nuova”. D’altra parte nel ferrarese ci sarebbero il clima e il terreno adatto e c’è già un certo know-how sulla coltura, che alcuni imprenditori stanno già coltivando. L’obiettivo della nostra associazione non è quello di promuoverla, ma di capire, grazie alla presenza di esperti, se può essere un’alternativa reddituale in un momento di crisi delle principali produzioni, penso ad esempio alla barbabietola da zucchero.”

Durante il convegno sono intervenuti anche il prof. Giampaolo Grassi del Crea-Cin (Centro di ricerca di Cerealicoltura e Colture Industriali) di Rovigo e Mirco Berti, tecnico della società C-Led (Gruppo Cefla).

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat