Gli europei preferiscono il pesce alla bistecca - Agrimpresaonline Webzine

Gli europei preferiscono il pesce alla bistecca

Luglio 2015

Maurizio Del Vecchio

Nonostante adagiati sul mare, alcuni Paesi europei sono importatori più di pesce che di carne, anzi, ne importano quattro volte di più. Ci dà qualche dato, ricavato dal IV Congresso sulla qualità dei prodotti della pesca (alla presenza della Commisione europea e della Fao), Mercedes Sala dell’agenzia di informazione spagnola “EfeAgro”.

 

I cittadini dell’Unione europea importano quattro volte più pesce che carne.

La Ue ha importato prodotti della pesca per un valore di 21 miliardi di euro nel 2014, mentre le esportazioni hanno raggiunto un valore pari a 4,348 miliardi. Spagna, Svezia, Olanda, Italia, Regno Unito e Danimarca sono i paesi che importano più pesce. Tra i pesci più acquistati dai cittadini dell’Unione europea, il salmone è al primo posto.

I prodotti più richiesti sono salmone, polpo, pesce spada e crostacei. In termini di esportazioni nazionali di prodotti ittici, spiccano il tonno, i crostacei e i cefalopodi (cioè polpi e calamari).

I principali clienti sono la Francia, l’Italia e il Portogallo, che è anche un importante acquirente di nasello spagnolo.

Quando si parla delle destinazioni del pesce e dei frutti di mare della Ue, la Norvegia e gli Stati Uniti sono fondamentali per il loro valore, anche se la Nigeria è diventata un importante cliente, soprattutto dopo il veto della Russia nei confronti dei prodotti alimentari occidentali, che ha colpito anche la pesca.

La prima potenza di questo settore in Europa è la Spagna, con 1,238 milioni di tonnellate (un milione di tonnellate dalla pesca e 226 mila dalla acquacoltura) (…).

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat