Le piogge rovinano i programmi dei bieticoltori - Agrimpresaonline Webzine

Le piogge rovinano i programmi dei bieticoltori

campagna barbabietole

campagna barbabietole

PARMA – “All’inizio dell’anno le previsioni erano molto buone, avevamo più di 18 mila ettari sottoscritti per la fabbrica di Trecasali, poi è andata come è andata”.

Vittorio Artoni non nasconde la sua amarezza per una campagna partita bene e bruscamente ridimensionata dalle piogge primaverili. Il referente d’area per il Consorzio nazionale bieticoltori ci fornisce un primo resoconto su come si prospetta la campagna 2013.

“Alla fine rimarrà meno del 50% degli impegni colturali – prosegue Artoni – se va bene arriveremo a circa 8.500 ettari. Un calo che penalizza tutta un’area della bassa parmense da sempre vocata a questa coltura”. Un territorio molto vasto che comprende i comuni di Polesine, Zibello, San Secondo e Fontanellato, oltre a una vasta area ad est di Parma. Sono questi i comuni maggiormente colpiti dalle continue e persistenti piogge, tanto da rendere i campi dei veri e propri acquitrini. Poteva essere l’anno della ripresa per il settore bieticolo, invece sarà l’anno della scarsità, anche se lo stabilimento di San Quirico ha garantito il ritiro dell’intera produzione bieticola.

Più in generale chiediamo ad Artoni se ci sarà mai questo rilancio del comparto. La ripresa, secondo il referente del Cnb, è legata a due fattori: il pagamento degli aiuti al settore e la proroga delle quote zucchero. “Di sicuro prosegue Artoni – abbiamo un buon prezzo dello zucchero e questo dovrebbe facilitarci per il rinnovo dell’accordo interprofessionale 2013-14. Se poi arrivassero le risorse governative promesse nel lontano 2009 avremmo un ulteriore incentivo. Vedremo se l’attuale ministro vorrà far fronte agli impegni assunti o se farà come gli altri”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat