Parmigiano, servono azioni mirate per la promozione - Agrimpresaonline Webzine

Parmigiano, servono azioni mirate per la promozione

Settembre 2016

Cris. Cal.

Servono azioni mirate per la promozione del Parmigiano, azioni che mettano in evidenza la qualità del prodotto e il suo legame con il territorio.

È stato questo uno dei temi principali trattati a Monticelli Terme (Parma) in occasione del convegno “Forza e debolezza della Dop nel panorama del comparto lattiero-caseario europeo. Il caso del Parmigiano Reggiano”, al quale ha partecipato anche la presidente di Cia Parma Ilenia Rosi. All’incontro, moderato dal giornalista Andrea Gavazzoli, hanno preso parte anche il presidente del Consorzio del Parmigiano Alessandro Bezzi, l’onorevole Giuseppe Romanini, l’assessore regionale Simona Caselli, il delegato provinciale all’Agricoltura Claudio Moretti, il docente universitario Roberto Ravazzoni, il presidente della sezione di Parma del Consorzio del Parmigiano Andrea Bonati e i rappresentanti delle organizzazioni agricole del territorio.

“Abbiamo un progetto con la Grande distribuzione organizzata e i commercianti – ha annunciato Bezzi – finalizzato a riottenere una fetta di mercato interno attraverso promozioni mirate”. Azione sulla quale si è soffermato anche il professor Ravazzoni che ha parlato della necessità di “rinforzare la marca collettiva e comunicare di più e meglio al consumatore, con un piano triennale, le peculiarità del parmigiano-reggiano”. Da parte della presidente di Cia Parma Ilenia Rosi invece il richiamo a “specificità e distintività del prodotto, senza dimenticare la garanzia della redditività per gli agricoltori”.

A sottolineare il legame con il territorio in serata si è tenuta una doppia gara di taglio – l’obiettivo era quello di sezionare una punta che si avvicinasse il più possibile al peso di un chilogrammo – e di qualità del parmigiano. In entrambe ha trionfato il Caseificio sociale cooperativo Basilicanova presieduto dal socio di Cia Parma Paolo Tarasconi, affiancato in azienda dal figlio Marco.

“Il successo nella gara ci rende molto felici – il commento del presidente Tarasconi -. Il segreto del nostro formaggio? È molto semplice. Tutti cerchiamo di lavorare al meglio e speriamo di continuare sempre così in futuro”.

I complimenti sono giunti anche dalla presidente di Cia Parma Ilenia Rosi: “il doppio riconoscimento – ha dichiarato – testimonia la cura, la dedizione e la passione con la quale ogni giorno i nostri agricoltori si dedicano alla produzione di un’eccellenza del nostro territorio come il parmigiano”. Quindi spazio alla premiazione alla presenza del segretario della sezione di Parma del Consorzio del Parmigiano Michele Berini e dell’assessore alle Attività produttive del comune di Montechiarugolo Francesca Mantelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat