Pere, crollo produttivo in tutta Europa: flessioni in Emilia Romagna - Agrimpresaonline Webzine

Pere, crollo produttivo in tutta Europa: flessioni in Emilia Romagna

pere

BOLOGNA – Le stime di produzione 2021 delle pere in Italia evidenziano ancora una volta una situazione al di sotto della potenzialità produttiva del Paese. La previsione è dell’Oi pera che spiega, in un comunicato, che le produzioni frutticole italiane sono state negativamente influenzate dal maltempo e non ne sono state esenti le pere.

In base all’analisi condotta daIl’organismo interprofessionale, le produzioni 2021 potrebbero collocarsi attorno al -60% sul 2020, con situazioni leggermente migliori per le varietà estive, come Carmen e Santa Maria sul -40%, Coscia -40%, William vicina al -50%. Peggiori le stime per Conference con il 65% in meno e Kaiser -70/75%. L’Abate oggi è stimata sul -70% sul 2020.

L’Oi sottolinea che queste variazioni fanno riferimento alla produzione totale e solo a raccolta ultimata sarà possibile determinare la quota di prodotto non commercializzabile, che già oggi viene ritenuta percentualmente superiore a quella degli anni passati a causa dei danni da gelo, da cimice asiatica e da maculatura bruna, fenomeni questi ultimi purtroppo già presenti in campo, ma ad oggi non quantificabili.

A queste variazioni l’Oi giunge anche tenendo conto dell’andamento delle superfici produttive che nel 2021 con circa 27.000 ettari a livello nazionale segnano un -5% sul 2020. In Emilia Romagna, dove si conferma la medesima variazione percentuale, vengono registrati cali significativi per Conference -13%, Decana -7%, mentre più stabile è la situazione per le varietà più precoci, come Santa Maria, Carmen e William.

L’Abate perde invece il 4% degli impianti produttivi dell’anno precedente. A differenza della passata stagione, dalle prime indicazioni provenienti dagli altri paesi europei (Interpera 2021), anche le produzioni dei nostri competitors, dovrebbero risultare significativamente ridotte rispetto al 2020, in particolare l’offerta di Belgio e Olanda sembra essere stimata sul -30% rispetto all’anno passato.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat