Filiera corta al mercato rionale di Via Vittorio Veneto: una nuova veste per valorizzare i prodotti agricoli - Agrimpresaonline Webzine

Filiera corta al mercato rionale di Via Vittorio Veneto: una nuova veste per valorizzare i prodotti agricoli

Visualizzazione di 81 di 3395 elementi media Carica altro

Salvatore Agresta

BOLOGNA – Esattamente due anni fa, nel dicembre 2019 si insediavano, in una realtà che vedeva solo 3 box attivi dei 14 disponibili, 5 aziende agricole con obiettivo di far ripartire il mercato rionale di via Vittorio Veneto, a Bologna.

Due anni dopo, il 20 dicembre scorso, il sindaco Matteo Lepore ha inaugurato il nuovo mercato di via Vittorio Veneto a Bologna nel quartiere “Porto – Saragozza” appena fuori Porta San Felice, al termine del progetto di rigenerazione. Presenti all’inaugurazione anche l’assessora all’Economia di vicinato, Luisa Guidone e il presidente del quartiere Porto-Saragozza Lorenzo Cipriani.

Il progetto, nato a fine 2019 su iniziativa di alcuni agricoltori, ha realizzato la completa riqualificazione e razionalizzazione delle strutture dell’ala del mercato verso via Pasubio.

Il mercato di via Vittorio Veneto è costituito da due blocchi lineari coperti da una tettoia anteriore con, al centro, due aree di mercato ambulante per turnisti. Dei 14 box presenti solo 3 erano attivi nel 2019 e 5 sono stati acquisiti da nuovi operatori che hanno sviluppato la proposta. Un intervento congiunto pubblico privato, come volano per la rinascita del mercato, che ha utilizzato l’investimento di 200 mila euro complessivi, 50 dei quali stanziati dal Comune, così come gli imprenditori che ne avevano fatto richieste e che hanno fatto fronte alla restante spesa.

Durante l’estate, per non interferire con le attività presenti, è stato demolito e ricostruito il blocco di box sul lato di via Pasubio, rifatta la tettoia e costruito un bagno per gli operatori. Attualmente, sono presenti nell’ala verso via Pasubio i box dei 5 nuovi operatori (4 tra frutta e verdura, di cui uno doppio, uno di piante e fiori, uno di formaggi) e un box con la storica pescheria presente nel mercato da quattro generazioni. Si tratta di un’offerta integrata di filiera corta a chilometro zero.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat