L’impegno delle donne in agricoltura - Agrimpresaonline Webzine

L’impegno delle donne in agricoltura

Luglio 2017

Le imprenditrici al centro di un convegno organizzato in collaborazione con il Comune di Imola alla Fiera Agricola del Santerno. Tra gli invitati l’assessora all’agricoltura regionale Simona Caselli.

“La Terra delle donne. Storie di donne che lavorano in agricoltura” è il titolo di un incontro aperto al pubblico organizzato dalla Cia di Imola in collaborazione con il Comune e proposta alla Fiera Agricola di Imola nel Teatro Balle di Paglia sabato 17 giugno alle ore 17.

L’intenzione era quella di riproporre la giornata dedicata alle donne che lavorano in agricoltura presentata il 4 marzo in occasione della Giornata internazionale della donna. A raccontare la loro esperienza e le loro scelte di vita c’erano Alessandra Gentilini, Loretta Mascagna e Luana Tampieri. Riflessioni sono state poi aggiunte dall’assessora regionale all’agricoltura, Simona Caselli, dall’assessore all’agricoltura del Comune di Imola, Pierangelo Raffini, dall’assessora alle pari opportunità del Comune di Imola, Elisabetta Marchetti, dalla presidente dell’Anp Cia Imola, Marta Brunori e dalla presidente di Donne in Campo dell’Emilia Romagna, Sofia Trentini.

Saluti e considerazioni sono state espresse anche dal presidente della Cia di Imola, Giordano Zambrini. Ha condotto Alessandra Giovannini.

È stata, ancora una volta, l’occasione per conoscere un’attività che troppo spesso è ricordata e presentata da uomini. Oggi il ruolo di queste donne è molto diverso da un tempo. Sempre più spesso, infatti, troviamo giovani figure femminili mediamente più qualificate degli uomini, diplomate o laureate, a capo delle aziende stesse. Inoltre, è importante sottolineare che circa il 40% della manodopera è femminile e che essa apporta un importante contributo al raggiungimento dell’obiettivo dell’azienda agricola. Considerazioni che sono state ribadite da tutti i partecipanti che hanno anche raccontato di un vissuto che non c’è più ma hanno anche espresso criticità del presente non solo legate al ruolo femminile. Si è parlato, infatti, di mancato reddito, di associazionismo che non porta reddito alle aziende agricole, della necessità di tutelare il Made in Italy, di problemi annessi ai mutamenti climatici e alle difficoltà di ricevere indennizzi dalle assicurazioni. L

’aspetto femminile è stato poi nuovamente al centro dell’attenzione grazie alle parole dell’assessora Caselli che ha ribadito la necessità della tutela della maternità nel settore agricolo, oggi completamente assente. La stessa Caselli ha ricordato anche che in passato, quando le donne si insediavano in agricoltura, avevano un punteggio per la sola ragione che erano donne. Oggi questa differenza non c’è più. Visto l’interesse suscitato per questi due incontri la Cia di Imola ha deciso di proseguire l’attenzione rivolta al mondo della imprenditoria femminile e ha già in programma nuovi incontri e iniziative che coinvolgeranno le imprenditrici del comprensorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat