Salute e strutture sociosanitarie i temi al centro del convegno Cupla di Modena - Agrimpresaonline Webzine

Salute e strutture sociosanitarie i temi al centro del convegno Cupla di Modena

Aprile 2017

MODENA – Salute e strutture sociosanitarie sono stati i temi al centro di un convegno promosso dal Cupla modenese il 30 marzo scorso, in cui si è parlato anche di ciò che prevede la riorganizzazione dell’Azienda Ausl di Modena e del ruolo della Conferenza territoriale socio sanitaria.

Sono intervenuti il direttore generale dell’azienda Ausl di Modena, Massimo Annicchiarico, il presidente della Conferenza territoriale socio sanitaria nonché sindaco di Modena Giancarlo Muzzarelli, il presidente del Cupla di Modena, Adriano Camurri e Luciano Sighinolfi dell’Anp – Associazione pensionati Cia. Nella sua introduzione il presidente Anp ha richiamato il processo di riorganizzazione della azienda Ausl di Modena. “Scelte che vedono la razionalizzazione dei punti di accesso ai servizi, e in determinate situazioni chiusura dei Cup e apertura di punti di prelievo diretto – ha detto – oltre alla riqualificazione del personale medico, infermieristico e amministrativo.
Inoltre, c’è la volontà di coinvolgere maggiormente le farmacie che sono un diffuso presidio sul territorio, con l’assunzione di ulteriori compiti sulle prenotazioni per le visite, pagamento dei ticket”.

Sighinolfi ha sollevato il problema della chiusura del ‘punto nascite’ a Pavullo: “va trovata una soluzione che non può essere, a mio avviso, l’elicottero messo a disposizione dalla Regione con volo notturno per Pavullo e Montese”, ha sottolineato. Il presidente modenese dell’Anp ha infine rimarcato la necessita di dare risposte ai problemi di natura sociale e il ruolo dei Comuni nella gestione, appunto, degli ‘sportelli sociali’, che devono essere il primo approccio con l’utenza e dove il personale deve avere una formazione specifica al fine di indicare al cittadino il percorso giusto, in particolare nell’assistenza domiciliare, alle persone portatrici di handicap, al superamento delle barriere architettoniche, ai trasporti per un collegamento alle strutture che erogano i servizi e alle case della salute.

“Un tema, quello del sociale, e della accessibilità alle strutture, che noi abbiamo ben presente – ha detto Muzzarelli – e sui quali stiamo investendo per rendere sempre più fruibili i luoghi della salute e di accoglienza delle persone bisognose”.

Altro tema affrontato – spigoloso – riguarda le liste di attesa per le visite specialistiche e per gli interventi chirurgici: Annicchiarico ha confermato l’allungamento dei tempi per ottenere tali servizi, pur con differenze sul territorio provinciale. In alcune strutture come Sassuolo e Pavullo i tempi sono ragionevoli – ha precisato – ma non si può prescindere dalle scelte individuali dei singoli cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat