Movimentazione degli animali: dal 2 settembre si segnala solo on-line

Settembre 2017

Enrico Bergami

DALLA REDAZIONE – A partire dal 2 settembre 2017 il documento che accompagna gli animali d’allevamento nei loro spostamenti potrà essere compilato solo in formato elettronico come già previsto dal Decreto del ministero della Salute del 28 giugno 2016.

Gli allevatori dovranno compilare tale documento on-line tramite un computer collegato da internet alla Bdn (Banca dati nazionale degli allevamenti).
Lo potranno fare direttamente se già gestiscono l’anagrafe zootecnica o tramite un delegato, che di norma è l’Ausl, l’Araer-Associazione allevatori regionale o il Caa (soggetti ai quali l’allevatore può conferire il mandato per la gestione). Diventa pertanto fondamentale, per chi non gestisce l’aggiornamento della Bdn direttamente, contattare e far riferimento al suo gestore delegato per accordarsi ed organizzare al meglio tale attività di redazione, stampa e consegna del modello citato. Il problema principale sarà il rispetto delle tempistiche di redazione ed emissione, quindi la necessità di programmare con qualche giorno di anticipo lo spostamento degli animali per dar modo ai delegati di poter eseguire un corretto iter informatico-procedurale.

Il Ministero della Salute – Direzione generale sanità animale, ha comunque invitato le autorità di controllo (Ausl, Stacp – servizi territoriali, forestale, ecc.) a tenere in considerazione, nel corso della fase di prima applicazione dell’obbligo, di tutte quelle situazioni di forza maggiore, di urgenza e/o emergenza, di rischio per il benessere e la sanità animale e la salute pubblica, che potrebbero ostacolare o non consentire la compilazione informatizzata del Modello 4. Quindi ci sarà una “applicazione soft” nei primi mesi.

Di seguito riportiamo una sintesi dei punti più importanti della nuova disciplina e le principali avvertenze da seguire:

  • Il Mod. 4 informatizzato è obbligatorio a partire dal 2 settembre p.v. per la specie bovina, suina, ovina ed equina;
  • Sono esentati dall’emissione Mod. 4 informatizzato le aziende che ricadono in territori dove non vi è possibilità di copertura di rete telefonica (fissa e mobile);
  • In sede di prima applicazione permane l’obbligo di scortare gli animali, durante il trasporto e fino alla loro destinazione finale, da una copia cartacea del Mod. 4 informatizzato;
  • La compilazione della sezione D relativa al trasporto può essere compilata a mano dal trasportatore;
  • La compilazione della sezione B relativa alle informazioni sui trattamenti e sulla catena alimentare (Ica) sono da compilare solo per animali inviati al macello, e assolve alla presentazione del modello Ica allegato;
  • Nella dichiarazione Ica è obbligatoria la compilazione di tutte le parti tranne quella relativa al veterinario che fornisce assistenza zooiatrica;
  • Dopo l’inserimento del Mod. 4 informatizzato
    viene stampata subito una copia per il trasportatore se la validazione del modello è automatica (vendita verso macello), mentre bisogna attendere la validazione dell’Ausl nei casi previsti (vendita verso allevamento);
  • Ad oggi l’emissione del Mod. 4 informatizzato può essere fatta esclusivamente da chi gestisce anagrafe dell’azienda, dal detentore oppure da un suo delegato (Ausl, Caa, Araer); 
  • L’Izs di Teramo sta predisponendo una App mediante la quale, tramite password si potrà operare disgiuntamente dalla delega per la gestione della Bdn e si potrà emettere e stampare Mod. 4 informatizzato;
  • Dopo emissione del Mod. 4 informatizzato, al momento del carico potranno avvenire variazioni del numero dei capi inseriti solo in diminuzione e non potranno essere modificate le matricole;
  • Per chi opera tramite delegato la richiesta di Mod. 4 informatizzato va fatta qualche giorno prima per poter fare inserimento e chiedere validazione Ausl ove necessaria;

Ad oggi non è ancora stato pubblicato un regime sanzionatorio relativo all’emissione del Mod. 4 informatizzato.
Resta inteso che i tecnici dell’Organizzazione sono a disposizione per i chiarimenti e gli approfondimenti del caso.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: