Una super vendemmia per l’azienda agricola Castellaro di Sala Baganza - Agrimpresaonline Webzine

Una super vendemmia per l’azienda agricola Castellaro di Sala Baganza

Ottobre 2013

SALA BAGANZA (Parma) – L’azienda agricola Palazzo è situata nella frazione Castellaro, ad una decina di chilometri da Parma. La collina è splendida, niente da invidiare rispetto al territorio senese o ai vigneti della Borgogna.

Nella cantina c’è molto fermento perché è in fase avanzata la raccolta delle uve, ma si sta preparando anche un evento a cui parteciperanno gli standisti di ‘Mercante in Fiera’. La location è davvero splendida: un ampio terrazzo di 500 metri quadri, una cucina per la ristorazione, una vista dall’alto che si perde sugli oltre 25 ettari di vigneto. Insomma un posto ideale per banchetti, cene, matrimoni e incontri conviviali. Abbiamo fissato un appuntamento con Maurizio Dodi, contitolare dell’azienda insieme a Romeo Calzolari, per raccogliere le prime impressioni sulla vendemmia 2013. Tra l’altro Dodi è anche presidente del Consorzio per la tutela dei vini di Parma.

Come possiamo descrivere la vendemmia per quanto riguarda la vostra azienda?
Direi che è un’ottima annata con buone quantità ed elevata qualità. Un risultato dovuto alle buone condizioni climatiche, in particolare all’escursione termica che ha consentito lo sviluppo di aromi e profumi che abbiamo trovato negli acini.

Quali sono le caratteristiche del vostro vigneto?
Il vigneto soffre le zone umide e qui da noi possiamo contare su un’ottima ventilazione. Questo ci consente di ottenere dal vigneto due obiettivi per noi essenziali: prima di tutto un basso rischio di fitopatologie e poi una maturazione delle uve il più naturale possibile.

Possiamo fare qualche previsione sul vino?
Le premesse ci sono tutte, se la materia prima è valida abbiamo fatto un bel passo avanti per ottenere analoghi risultati in cantina. Certo non è un processo automatico direi che questo percorso va studiato e favorito. A questo proposito ci stiamo avvalendo della collaborazione di un importante centro di ricerche che ci supporta nel comprendere sempre meglio gli importanti fenomeni chimici che accompagnano la trasformazione delle uve in vino. Un vino che deve rispettare la tradizione del nostro territorio e magari migliorare sempre.

Basta fare un buon vino per avere dei riscontri economici positivi?
Diciamo che è la base del successo ma poi dovremmo parlare dell’intera filiera: dal vigneto all’etichetta, dal forma della bottiglia fino al marketing territoriale. Oggi nella competizione sui vini ha un’importanza enorme il contenitore di provenienza. Credo di poter dire che sulle tavole di ristoranti o sui banchi dei centri commerciali, anche i nostri vini fanno un’ottima figura, magari a fianco del Parmigiano o del Prosciutto di Parma. Ma come sempre non possono andarci da soli stiamo lavorando perché diventino un tutt’uno del nostro territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat